Costruire una nuova primavera!

Massimo La PianaNei giorni successivi all’arresto del vicesindaco Santapaola, abbiamo assistito ad uno scontato e per certi versi stucchevole “gioco della parti”, con le opposizioni a chiedere ripetutamente le dimissioni di Di Guardo, e il sindaco a minimizzare l’accaduto derubricandolo in fatto privato, incidente personale “imprevisto e imprevedibile”.

Massimo La Piana

Di Guardo: "Non mi dimetto Santapaola non è un mafioso"

Giuramento“Non ho motivo di dimettermi. Misterbianco è una grande città che cammina a testa alta”. Nino Di Guardo, storico esponente della sinistra etnea, serra i ranghi e blinda l'Amministrazione. L’inchiesta che ha coinvolto il vicesindaco dimissionario Carmelo Santapaola, attualmente ai domiciliari, ha scosso da cima a fondo il Comune che confina a nord-ovest con la città di Catania. “Una vicenda che riguarda la vita privata del mio ex vice, un fatto privato che non intacca assolutamente il Comune”, ha ribadito ancora Di Guardo durante la conferenza stampa convocata stamani in sala giunta. Sala – manco a dirlo – straripante con non mai. “Il Comune è una casa di vetro, siamo orgogliosi dell’Amministrazione che abbiamo portato avanti. Abbiamo le carte in regola, nessun atto sospetto: qui c’è soltanto legalità e trasparenza”.

Fernando Massimo Adonia
catania.livesicilia.it
23/11/2018

Il sindaco Di Guardo risponde agli attacchi politici e nomina il nuovo assessore ed il vice sindaco

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 23 novembre 2018
“Sfido chiunque a trovare in tutto quello che è stato fatto una infiltrazione mafiosa”.
E’ il sindaco Di Guardo a parlare davanti ai giornalisti nel corso della conferenza stampa di stamani sulla vicenda che ha coinvolto l’ormai ex vice sindaco Carmelo Santapaola, agli arresti domiciliari per il reato di intestazione fittizia di beni in seguito all’operazione sulle scommesse illegali.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito
O.G.S. n. 55236

Arresto vicesindaco Santapaola, a Misterbianco seduta straordinaria consiglio richiesta Centrodestra-M5S, Corsaro: "mandare via indegno sindaco Di Guardo"

Marco CorsaroI gruppi consiliari del centrodestra "Guardiamo Avanti", guidato da Marco Corsaro, e del Movimento 5 stelle di Misterbianco hanno presentato stamane formale richiesta di convocazione di una seduta straordinaria di consiglio comunale dopo le gravi vicende giudiziarie che hanno investito il Comune negli ultimi giorni.

Marco Corsaro
Gruppo consiliare "Guardiamo Avanti" Misterbianco

Misterbianco, la squadra di Santapaola non molla "Ha dimostrato serietà, è una persona perbene"

Di Guardo - Sammartino - SantapaolaL'ormai ex vicesindaco misterbianchese portava in dote un plotoncino di consiglieri comunali in grado di garantire performance al top nei quartieri. I fedelissimi continuano a stare al suo fianco. Mentre chi lo aveva abbandonato mesi fa sta coi cinquestelle ora vuole sciogliere il Comune. (Nota del Movimento 5 Stelle: speriamo che il riferimento a "cinquestelle" sia un refuso non voluto. PS, il refuso è stato corretto velocemente).

Francesco Vasta
catania.meridionews.it
23/11/2018

Domani venerdì 23 novembre alle ore 11,00 conferenza stampa del sindaco Di Guardo

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 22 novembre 2018
Venerdì alle ore 11,00 presso la sala Giunta del Comune di Misterbianco in via S. Antonio Abate il sindaco Nino Di Guardo terrà una conferenza stampa per fare piena chiarezza sulla vicenda privata che ha portato all’arresto del vice sindaco Carmelo Santapaola, dimessosi subito dalla carica, onde evitare qualsiasi tentativo di strumentalizzazione e speculazioni politiche.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito
O.G.S. n. 55236

Mafia e scommesse on Line: M5S, sindaco Misterbianco si dimetta

“Chiediamo le immediate dimissioni del sindaco di Misterbianco Antonino Di Guardo, alla luce delle misure cautelari, emesse dalla Procura distrettuale di Catania nei confronti del vicesidaco Santapaola. Riteniamo opportuno che il primo cittadino faccia un passo indietro per il bene della città”.

Sicilia 5 stelle

Misterbianco, 180mila euro per piste ciclabili: "speranza nel momento buio"

Pista ciclabileMisterbianco, 180mila euro per la sicurezza delle piste ciclabili dal governo Musumeci il consigliere Marco Corsaro: «fatti concreti per guardare oltre questa amministrazione comunale fallita».

Marco Corsaro
Gruppo consiliare "Guardiamo Avanti" Misterbianco

Elezioni, spartizione a Misterbianco "Montepalma è cosa nostra"

Carmelo SantapaolaEcco cosa hanno registrato le cimici di carabinieri e guardia di finanza.

MISTERBIANCO (CT) – “Per Misterbianco se la sbriga Di Guardo, per strade, per tutto quello che c'è di Misterbianco, noialtri non ci mettiamo nemmeno piede a Misterbianco e poi quello che è Lineri, Montepalma, Belsito, Poggiolupo, Serra, quella è cosa nostra”. Una spartizione della città di Misterbianco, fatta dentro una fiat Bravo l'11 maggio del 2012, a parlare è Vincenzo Placenti, ritenuto elemento di spicco del clan Santapaola, insieme a lui c'è il futuro vicesindaco di Misterbianco, Carmelo Santapaola.

Antonio Condorelli
catania.livesicilia.it
21/11/2018

Misterbianco, ipotesi scioglimento Comune per mafia Giarrusso: "Fatti gravissimi, solleciteremo il ministro"

Mario GiarrussoIl senatore pentastellato Mario Giarrusso, forte del governo gialloverde, annuncia un intervento diretto sul ministero dell'Interno. «Noi non lasceremo correre», dichiara a MeridioNews. È il primo vero banco di prova della spinta all'«onestà» in Sicilia.

Luisa Santangelo
catania.meridionews.it
21/11/2018

M5S: caso Santapaola, la maggioranza tragga le opportune conclusioni

Fatti gravissimi gettano ombra su giunta Di Guardo

“Chiediamo l’immediata revoca della delega di assessore comunale allo Sviluppo economico e Attività produttive e della carica di vicesindaco a Misterbianco a Carmelo Santapaola finito ai domiciliari nell’ambito dell’operazione, denominata ‘Revolutionbet 2’”. Lo dicono la deputata regionale del M5S Jose Marano, il deputato nazionale del M5S Luciano Cantone e i consiglieri comunali del M5S di Misterbianco Giuseppe Di Stefano e Valentina Puglisi, riferendosi all’inchiesta della Procura distrettuale di Catania che ha portato all’emissione, da parte del Gip, di un’ordinanza cautelare nei confronti di 21 indagati.

Sicilia 5 stelle

Pagine

Abbonamento a Misterbianco.COM RSS