Rassegna stampa

"A volte ritornano": la grande festa del glorioso rugby misterbianchese

Rugby“A volte ritornano”: una giornata davvero speciale, ben al di là di un semplice e nostalgico “amarcord” collettivo. A 49 anni dalla nascita dell’Amatori Rugby Misterbianco, che sapeva vincere anche contro squadroni blasonati (come Cus Catania e Cus Palermo), lo spirito di quei periodi ruggenti è tornato a vivere in una “festa” di sport e vita che ha riunito e coinvolto al campo sportivo Valentino Mazzola quattro generazioni di rugbisti misterbianchesi, col patrocinio del Comune e della Federazione Rugby (presente col presidente regionale Orazio Arancio, manager della Nazionale italiana Seven).

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
16/06/2019

Mafia, ostaggi mandati in Albania per pagare la droga Patto Mazzei-Santapaola su spaccio a Misterbianco

arrestoDue persone a garanzia del saldo della fornitura di stupefacenti dal Paese balcanico. «Prassi che testimonia mancanza di piena fiducia», spiegano gli inquirenti. Tra gli affari estorsioni «come cappa di piombo sul territorio».

Marta Silvestre
catania.meridionews.it
15/06/2019

"Finìu a tri tubbi". I modi di dire argutamente descritti in un libro

BibliotecaSono 253 i “modi di dire della valle del basso Simeto” argutamente descritti dal prof. Turi Mancuso nel suo libro “Paternò e dintorni. Finìu a tri tubbi” presentato alla Biblioteca comunale di Misterbianco. E tanti altri citati in un brioso pomeriggio di cultura, costume e divertimento brillantemente condotto dal dott. Salvatore Urzì, medico vecchio amico dell’autore paternese che fu goliardico musicista e colto politico locale, prima di essere un apprezzato professore. Con gli efficaci interventi delle docenti Angela Rita Pistorio, Maria Mongiovì e Lella Condorelli, e i complimenti del sindaco Nino Di Guardo, dell’assessore Federico Lupo e della presidente della Commissione Cultura Fina Abbadessa.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
15/06/2019

Misterbianco, il sindaco all'attacco su rifiuti e scioglimento "Progetto discarica modificato: impossibile rinnovo dell'Aia"

Conferenza StampaNino Di Guardo ha ripercorso l'iter che ha portato il Comune a vincere il ricorso contro Oikos per l'impianto di Valanghe d'Inverno. «Ci sono condizioni per chiuderla». Nel mezzo del discorso, un riferimento alle conseguenze dell'inchiesta Revolution bet.

catania.meridionews.it
13/06/2019

I drammi dei Call Center: dopo Almaviva, a Misterbianco ci sono i 101 di "Monalisa Contact"

Call CenterDietro tante chiamate telefoniche che quasi quotidianamente riceviamo, spesso infastiditi, ci sono persone e famiglie; c’è chi spera di trovare una dignitosa occupazione accontentandosi di quel che c’è, per bisogno. Il travagliato mondo dei “call center” non finisce mai di stupire, per il modo con cui viene gestito questo specifico lavoro privato dei tempi attuali e la precarietà di chi è costretto ad accettarlo comunque per vivere.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
11/06/2019

"All'inferno e ritorno: Lavorare come schiavi, nel mondo dei rifiuti"

Lavoratori«Abbiamo sete di giustizia, non si può accettare né può rimanere senza tutele un lavoro disumano intrapreso solo per lo stato di bisogno». Esordiscono così alcuni dei 22 lavoratori “reclutati” negli anni scorsi come “soci” di cooperative di un “Consorzio” ufficialmente operante alla periferia di Misterbianco nel “trattamento e smaltimento di rifiuti industriali e speciali” (e nella “raccolta di rifiuti solidi non pericolosi”) e che dichiarano di aver cominciato a «ribellarsi e richiedere i propri diritti» al datore di lavoro un paio d’anni fa, «rimanendoci finora con le ossa rotte». «In 5 licenziati - precisano - e altri 7 costretti a dare le dimissioni per giusta causa, attualmente con l’indennità di disoccupazione che per qualcuno sta già per scadere».

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
11/06/2019

Matteo Marchese si dimette dal Consiglio comunale, gli subentra Anna Giuffrida

Anna GiuffridaNon è proprio un “fulmine a ciel sereno”, ma indubbiamente una novità di rilievo sulla scena politica locale. Matteo Marchese, capogruppo di “Sicilia Futura” al Consiglio comunale di Misterbianco, ha protocollato le proprie dimissioni dal Senato cittadino. Eletto alle amministrative del maggio 2017 con ben 585 voti, nominato assessore il 30 giugno, e poi vicesindaco dal 23 novembre 2018 dopo le dimissioni di Carmelo Santapaola, ma rimasto finora anche consigliere comunale, Marchese fa sapere di voler «dare giustamente spazio» fin dalla prossima settimana.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
09/06/2019

Pagine

Abbonamento a Rassegna stampa