Il neo-consigliere Russo: "Tagliare le indennità del 15%"

Versione stampabileVersione stampabile

Marcello RussoAggiornamento del 26/03/2013: richiesta di rinuncia al 15% dell'indennità di consigliere

Come riferito nel discorso del mio insediamento, in data 06.03.2013, ove riferivo che non sarei stato "Cieco alla realtà che si presentava, che non ero sordo alle lamentele della cittadinanza, e che ero (e sono) fortemente convinto che questo consesso darà risposte concrete alle problematiche sociali che sono state tanto disattese e trascurate in questi anni". Il sottoscritto ha ritenuto giusto e doveroso in questo momento particolare che sta vivendo la nostra società proporre al Presidente del Consiglio la seguente proposta:

ALL’ILL.MO SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
DEL COMUNE DI MISTERBIANCO
Antonino Marchese

Oggetto: - Proposta di deliberazione ai sensi dell’art 27 del regolamento del Funzionamento del Consiglio Comunale entrato in vigore il 18.02.1999, Avanzata dal consigliere Dott.Russo Marcello Maria Riccardo inerente la riduzione del 15% (sulla somma al netto delle trattenute fiscali scelte da ogni singolo consigliere) delle indennità percepite dai Consiglieri Comunali.

Ritenendo che questo consesso deve dare l’esempio alla cittadinanza, Visto lo stato di grave crisi economica che sta colpendo tutte le fascie sociali di questa comunità, ritengo che questo Consiglio non può esimersi “dall’obbligo morale di aiutare fattivamente” la comunità, che con il proprio consesso democratico ha scelto di rappresentarli in questa sede, pertanto propongo a TUTTI i colleghi ill.mi di questo Consiglio, a ridurre del 15% le indennità percepite nel corso del mandato politico.

Propongo che le somme ricavate dalla decurtazione siano messe a disposizioni del Presidente del Consiglio Comunale il quale di volta in volta con il parere dei capi gruppi consiliari, provvedera ad eleargirle a famiglie più bisognose di Misterbianco, o in favore di proggetti solidali (es: pagamento di spese sanitarie per un nostro concittadino che non può provvedere alle cure ritenute costose per la sua rarità).
Misterbianco lì 21/3/2013

Il consigliere
Russo Marcello

 

tags: 

Commenti

vorrei sottolineare un

vorrei sottolineare un concetto che ovviamente non è riferito all'autore della condivisibilissima proposta.

il tempo delle promesse, delle proposte di facciata, dei giochetti regolamentati è finito. chiunque sia stato investito della responsabilità di rappresentare la comunità di Misterbianco, può farlo degnamente anteponendo i fatti alle parole, oppure può farlo indegnamente, come purtroppo si evince dai verbali di alcune commissioni consiliari, tirate fuori dal Movimento 5 Stelle di Misterbianco.

Pietro Santagati

Consigliere Dott. Russo la

Consigliere Dott. Russo la volevo informare che i consiglieri comunali di Caltagirone costano ai contribuenti circa 100 mila l'anno. Inoltre la volevo informare, se non ne fosse ancora a conoscenza, che ai contribuenti misterbianchesi i consigleiri comunali costate circa 450 mila euro. Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo chiesto, con tanto di protocollo, di ridurre i vostri emolumenti e riportarli sulle cifre medie dei comuni Siciliani ad esempio come quello di Caltagirone, comune molto simile sia per abitanti che per importanza al comune di Misterbianco. Ovviamente grazie all'abuso delle innumerevoli commissioni (8) ogni mese tutti i consiglieri riescono, bene o male, a percepire lo stipendio massimo a loro riservato. L'unica nota positiva è che per la prima volta (di questo mandato elettorale) un consigliere comunale di Misterbianco, cioè lei, chiede al consiglio un'autoriduzione del 15%.
Molto basso rispetto al 30% dell'amministrazione e ai costi dei consigli comunali negli altri comuni. Non c'è più niente da raschiare!!! 

Marco Nipitella

 

Egregio Sig. Marco Nipitella desideravo  invitarla, a contattare il Movimento 5 Stelle di Parma, informando i suoi colleghi del movimento,  che qui a Misterbianco nel Sud dell’Italia il Sindaco, l’intera giunta e il Presidente del Consiglio si sono decurtati le indennità  del 30%,  e i Consiglieri si apprestano (per chi intenderà aderire, Io lo farò) a decurtarle del 15%.  

Atteso che il Vostro candidato Sindaco Fedrico Pizzarotti eletto democraticamente dai cittadini di Parma, si è decurtato lo stipendio SOLO DEL 10%.  Mi permetta di copiare e fare mia la sua riflessione: “molto basso rispetto al 30% del nostro Sindaco e addirittura del 5% in meno dei Consiglieri della sua città.”

Fonti:
- Il fatto quotidiano 28/12/2012
- Il Giornale del 28/08/2012
- Corriere Informazione 13/07/2012
- Parma network portale del comune di parma (file pdf dichiarazione a firma del signor Sindaco Pizzarotti riduzione indenità 10%).

Distinti saluti

Il Consigliere
Dott. Marcello Russo

gentile Russo,

gentile Russo,

mi permetta di farle notare che i consiglieri di Misterbianco non devono rendere conto al sindaco di Parma e neppure alle altre forze politiche del territorio, ma devono rendere conto solo ai cittadini di Misterbianco. Lei da per fatta una riduzione che ancora (a quasi un anno dall'insediamento del nuovo consiglio) non è avvenuta. E ciò è un comportamento poco corretto.

Pietro Santagati

Evitiamo inutili polemiche,

Evitiamo inutili polemiche, accettiamo positivamente la riduzione proposta dal consigliere Russo a tutto il consiglio, rappresenta un primo passo di cambiamento. Poi si vedrà, non siate sempre critici voi apparteneti al movimento 5 stelle, siate costruttivi, proponete, date l'esempio, e sopratutto siate presenti nel corso delle commissioni, non soltanto quando viene sollevato il problema e richiesta la vostra presenza. Siete una bella realtà, non ancora radicata, la fiducia che avete ricevuta, il popolo italiano ve la può togliere in breve tempo e sarebbe un peccato. Vedrete che grazie alla proposta del consigliere Russo il cambiamento ci sarà.

Caro Dott. RUSSO, lo sappiamo tutti e lo sanno anche quelli del movimento 5 stelle,  Il sindaco di Parma, rappresenta la pecorella smarrita, l'eccezione che conferma la regola.

Pasqualino Longo

Giustamente non interessa a

Giustamente non interessa a noi tutti quello che fanno a Parma. Per esempio a noi interessa di più quello che fanno a Carlentini dove il Sindaco prende ogni mese solo 300 euro e il vice solo 600 che vanno tutti a sovvenzionare il suo partito ( PD ). Interessa inoltre che i consiglieri percepiscono solo 450-500 euro ogni anno e le commissioni non vengono tutte retribuite. Questo é l'esempio da seguire, perché il consigliere si presuppone abbia un suo lavoro tale da poter mantenere la propria famiglia. Essere eletto consigliere non significa trovare un posto di lavoro ma bensi occuparsi della comunità in modo disinteressato. Non penso che i Misterbianchesi abbiano bisogno dell'elemosina del 15%. Scusate ma io la penso cosi!

Enzo Messina

Pasqualino Longo

Pasqualino Longo
io non sono un'attivista 5 Stelle e non credo di essere stato polemico o "sempre critico". Ho criticato un atteggiamento preciso del consigliere Russo, ma ho anche detto che condivido la sua proposta.

Enzo Messina
Carlentini sarà certamente un altro esempio virtuoso (dal punto di vista degli emonumenti) tuttavia bisogna fare delle precisazioni:
1) stiamo parlando di cifre che sono inerentemente simboliche, non è elemosina;
2) il fatto che parlamentari, amministratori, consiglieri destinino una parte dei propri compensi al partito è sbagliato. I Partiti hanno i "rimborsi pubblici"; si aboliscano i rimborsi e poi ne riparliamo...
3) i compensi vanno stabiliti in base al lavoro che si svolge e in base alle responsabilità, in Italia questo principio si è completamente perso in tutti i campi. Deputati VS Sindaci, Dirigenti VS Operai, Direttori VS Freelance... se iniziasse il pubblico a riequilibrare non sarebbe male;
4) "Essere eletto consigliere non significa trovare un posto di lavoro ma bensì occuparsi della comunità in modo disinteressato". Parole sante!!!

Pietro Santagati

Pasqualino Longo, pecorella

Pasqualino Longo, pecorella smarrita de che? Il Sindaco di Parma ha ridotto le consulenze esterne da 46 a 2 e ha gia' pagato i fornitori creditori del Comune nonostante abbia trovato un debito di 800 milioni. Per quanto riguarda noi di Misterbianco le commissioni le seguiamo quando abbiamo la possibilita'(non capisco cosa vuoi dire quando vi e' richiesto) e noi non siamo protesta ma proposta come puoi ben vedere se guardi il video del nostro incontro con la cittadinanza o se vai a cercarti le proposte protocollate al Comune che sono finite nel cassetto. Adesso si vuol far credere che il merito di questa iniziativa e' della Giunta o di Grasso e Boldrini o di qualsiasi altro consigliere, ma senza il nostro pressing non si sarebbe mai nemmeno pensato a tutto questo, ricordo che fino a pochi giorni fa tutto questo veniva catalogato come populismo, demagogia e via discorrendo...Che fine hanno fatto queste parole? Sparite dal vocabolario. Lasciando perdere Carlentini, l'esempio da seguire e' sicuramente Caltagirone che come abitanti si puo' equiparare a Misterbianco e dove, come ampiamente ricordato da Nipitella si spendono per il consiglio comunale 100mila euro contro i 450mila del nostro €arissimo paese

Salvatore Di Martino

Il problema è che ancora

Il problema è che ancora pensiamo di poter andare avanti con metodi vecchi. La politica non si fa per "amicizia" o "inimicizia", per "appartenenza" o "contrapposizione". Tizio è un amico (o appartiene al mio "gruppo") quindi tutto quello che fa va bene, Caio non è un amico ("non mi ha fatto mai un favore!") quindi tutto quello che fa è sbagliato. Questo è il nostro modo di pensare, e se non lo cambiamo noi per primi sarà difficile pretendere onestà, capacità, competenza, serietà, umiltà etc etc dai nostri rappresentanti nelle istituzioni. Bisogna guardare i fatti con più spirito critico (che non è sinonimo di polemica), altrimenti anche la "partecipazione" politica diventa becero tifo da stadio...

Salvatore Di Martino, per onestà bisogna anche dire che Caltagirone è un comune in dissesto finanziario che se continua così non potrà pagare nemmeno quei 100mila. Forse è più opportuno usarlo come contro-esempio (anzichè come esempio virtuoso), ovvero: "sarebbe meglio attuare subito certi provvedimenti prima di finire come Caltagirone".

Pietro Santagati

Hai centrato il problema

Hai centrato il problema Pietro, sarebbe meglio attuare certi provvedimenti prima di finire come Caltagirone o come altre centinaia di Comuni.
PS. l'esempio di Caltagirone era solo per paragonare due Comuni con lo stesso numero di abitanti e quindi di Consiglieri.

Salvatore Di Martino

Egregio Salvatore Di Martino.

Egregio Salvatore Di Martino... non condivido la sua sufficienza nell'esporre gli argomenti: Carlentini rimane il mio prototipo anche se lei lo tratta come colui il quale guarda tutto dall'alto in basso. A questo punto mi preme sottolineare che prima di Grillo e di tutti voi, "del probblema denaro" ai politici, ne parlai io personalmente con un articolo apparso su "Misterbianco in comune" e sulla "Sicilia" almeno 6-7 aa addietro (ciò può essere verificato facilmente) e mi ricordo bene che mi risposero sull'argomento sia il mio amico Enzo Arena che il compianto Gino Argonato. Dico questo non per vanteria ma per dire che molte altre persone pensavamo che la politica era solo servizio e non  occupazione dorata, solo che, ancora i tempi non erano maturi e noi non abbiamo avuto la possibilità di far sentire la nostra voce perché non avevamo la notorietà che ha avuto il buon e intelligente Grillo!

Enzo Messina

Enzo Messina, premesso che mi

Enzo Messina, premesso che mi danno fastidio gli appellativi (egregio, dott. etc) e che io vengo dal basso e non dall'alto, il mio esempio di Caltagirone mi sembrava piu' calzante visto il numero esatto di consiglieri e di abitanti, cio nonostante ognuno puo' pensarla come vuole senza accusare gli altri di sufficienza o di presunzione. Non ho infatti la presunzione di essere il depositario della verita' ne' di essere stato il primo assieme ai miei amici a sollevare il problema dei costi della politica. Oggi come dice lei i tempi sono maturi perche' un gran numero di persone si e' unito in rete( intelligenza collettiva) e ha discusso di questi e di svariati altri temi che hanno portato ad un programma condiviso e diffuso da migliaia di persone che la pensavano allo stesso modo e che, con l'apporto di Grillo, e' diventato il programma di governo che adesso tutti cercano di scopiazzare per far contenta la gente. Se le ho dato l'impressione di essere sufficiente o arrogante, mi dispiace ma non e' cosi', ho solo la dote della sintesi e mi informo in rete per essere il piu' preciso possibile. Concludo dicendo che uniti, la voce si sente piu' forte... speriamo la sentano.

Salvatore Di Martino

 

Ill.mi Cittadini, apprezzo tutti i vostri commenti, indistintamente sia quelli critici e quelli positivi, in quanto ritengo che ciò sia costruttivo e propositivo.Penso che un rappresentante del popolo debba fare questo, ossia ascoltare tutti i Cittadini indistintamente dal proprio credo politico. In primis tengo a precisare che il mio non è assolutamente un atto di elemosina, e ciò mi offende e offende allo stesso tempo tutti i cittadini di Misterbianco, (ma sono sicuro che è stata una infelice scelta di un aggettivo), ma bensì è un piccolo gesto, ma concreto, per dimostrare che anche Noi, siamo sensibili al particolare momento che tutti i cittadini di Misterbianco, gli italiani in questo contesto storico stanno estiamo vivendo. Come detto in un altro intervento, dove dichiaravo che condividevo molti punti del Movimento 5 Stelle, ed uno di questi è la trasparenza, il Comune deve essere una casa di vetro, (come tra l’altro detto in campagna elettorale anche dal nostro Sindaco), e credetemi è un pensiero comune di tutti i Consiglieri, i quali Tutti indistintamente, stiamo lavorando per rendere questo paese veramente migliore.

Con la presente riflessione informo che ho preso contezza che non è possibile effettuare un capitolo di bilancio apposito per destinare le somme che vengono risparmiate da tale riduzione, pertanto chiedo a Voi illustrissimi concittadini di volermi dare dei suggerimenti : esempio lasciarli nelle casse del comune (ma non è possibile specificare un capitolo di bilancio), donarli ad associazioni Onlus del nostro territorio ecc. ecc. Tutte saranno ben accette.

Vi ringrazio anticipatamente

Il Consigliere
Marcello Russo

consigliere Russo, grazie a

consigliere Russo, grazie a lei per l'interlocuzione, purtroppo tanti consiglieri richiamati e incalzati su certi argomenti non sono mai intervenuti, quindi già partiamo bene.

il mio suggerimento è fare la cosa più semplice, la politica è fatta al 99% da iniziative semplici, quindi lasciare il risparmio sulle indennità nelle casse del comune, senza capitolo, senza donazioni, senza complicazioni... capisco che il consiglio voglia dare un atto di indirizzo, ma credo che lo possa fare esattamente come ha fatto la giunta.

Pietro Santagati

Bene cosi caro Dott.

Bene così caro Dott. Consigliere Marcello Russo, noi cittadini di Misterbianco siamo onorati della tua presenza in consiglio perchè siamo sicuri che darai ancora grandi soddisfazioni agli elettori e cittadini di Misterbianco.

Una domanda sorge spontanea, non farai mica parte del Movimeno 5 Stelle e non ne siamo ufficialmente a conoscenza?

E voi cari amici appartenenti al Movimento 5 Stelle cosa state apettando ad accogliere il consigliere tra le vostre fila?

Attendiamo con piacere questo matrimonio futuro!

Pasqualino Longo

Faccio i miei complimenti al

Faccio i miei complimenti al Consigliere Dott. Russo. Difficilmente si passa dalla parola ai fatti in cosi poco tempo... merce rara. Sono convinto che il consiglio comunale non ha tali funzioni o responsabilità da giustificare le somme sborsate dal nostro comune, circa 42 mila euro al mese. Abbiamo tanti esempi validi di comuni virtuosi e non come quelli esposti nei post precedenti, e Misterbianco non fa parte di questi comuni, non siamo sicuramente un esempio da seguire. Il consiglio comunale ha una funzione di controllo dell'attività amministrativa, oltre ad approvare i bilanci. Si vocifera che Sono state disattese due leggi finanziarie del 2011. Una firmata dal governo Lombardo che imponeva la riduzione del 10% del valore del gettone di presenza, da 61 a 56 euro. L'altra del governo Berlusconi che portava il massimale del consigliere comunale al 25% del massimale previsto per il Sindaco, legge non recepita solo dalla regione Sicilia. Questo tema della riduzione dei costi della politica è stato il nostro tema più caro. Siamo soddisfatti che da utopia si è trasformato in realtà anche nel nostro piccolo comune. Lunedì ho ascoltato le interpellanze dei vari consiglieri e lei Dott. Russo, nonostante l'audio, è stato l'unico a convincermi della bontà del suo intervento. Spero che lei conviene con me, sulla bassezza di tutti gli interventi ascoltati in merito alla riduzione dei costi della politica. Bisogna dare atto a questa amministrazione, con la delibera n° 128 del maggio 2012, di aver mantenuto alle promessa fatte durante la campagna elettorale, cosa che non è avvenuta invece in consiglio nonostante le varie promesse fatte. Per non parlare di quei consiglieri che asserivano che il loro compenso era stato ridotto automaticamente per effetto delle riduzione applicata dal sindaco e dalla sua amministrazione. Ovviamente grazie alla rete, un cittadino ha notato, calcolatrice alla mano, leggendo un mio post sugli emolumenti dei consiglieri, che questa riduzione degli emolumenti dei consiglieri era effettivamente falsa. Concludo invocando una legge regionale possa ridurre drasticamente i costi per le attività consiliari, sperando che tale legge arriverà sicuramente prima delle prossime elezioni amministrative.

Marco Nipitella

 

Ill.mo Pasqualino Longo

Mi permetta di dirle che Sono Fiero, Orgoglioso e Onorato di appartenere alla lista civica MISTERBIANCO LIBERA, ove sin dal primo giorno ho condiviso in pieno la linea politica dei suoi fondatori, nella persona della Prof.ssa Buzzanca Maria Antonia, Panepinto Orazio e Bongiovanni Giuseppe, i quali hanno risvegliato in tutti noi una  rinnovata responsabilità civica, secondo quegli ideali di democrazia, di partecipazione e di amore per la propria città. E sono fortemente convinto che anche le altre liste di questa città compreso il Movimento 5 stelle ormai realtà in ambito nazionale e regionale e mi auguro in futuro anche in questo consesso, hanno un solo scopo comune che è quello di migliorare Misterbianco.

Il Consigliere Comunale
Marcello Russo

Egregio Dott. Russo, prendo

Egregio Dott. Russo, prendo atto della sua candidatura, e condivido gli ideali politici della  lista civica MISTERBIANCO LIBERA, ma mi permetta pure di ricordarle che la lista civica non è un vero  e proprio partito politico,  oggi esiste e tra cinque anni sicuramente scomparirà nel nulla.

Lei è diventato in cosi poco tempo un personaggio di spicco in seno al consiglio Comunale di Misterbianco e questo fà ben sperare a suo favore e per la cittadinanza.

La rinnovata responsabilità civica, gli ideali di democrazia e di partecipazione per la propria città, ormai tutte le liste civiche presenti sul territorio sbandierano con molta facilità senza comprenderne il pieno significato.

I fatti dimostrano tutto il contrario, le promesse fatte in campagna elettorale rimangono un dolce ricordo.

Metta da parte l'orgoglio, la fierezza e l'onore di appartenenza, e rifletta concretamente, sulle possibilità di aderire ad un movimento solido, reale, già radicato nel cuore dei misterbianchesi e degli italiani, un movimento che stà dalla parte del popolo, dei cittadini, di cui lei senza rendersene conto, con la sua sensibilità sociale, con la sua professionalità,  in questi pochi giorni di mandato ha già avuto modo di trasmettere all'interno di tutto il consiglio una vera ventata di rinnovamento.

Ad ogni buon fine, colgo l'occasione per augurare una serena Pasqua a Lei ed a tutto il consiglio Comunale, nella speranza che questa festa religiosa possa in questo momneto di difficoltà economica scuotere le coscienze di tutti,    testimoniando con fatti concreti la resurrezione di nostro Signore Gesu.

A tal proposito mi viene in mente un passo  un passo del Vangelo [Mt 5, 43-44].

"Amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori. ....che merito avreste amando solo chi vi ama?"
  Auguri a tutti voi ed ai vostri cari

Pasqualino Longo

Pagine