Politica

Ordinanza di demolizione per il chiosco La Spina. Il Comune di Misterbianco contro l'ex consigliere

Chiosco La SpinaRiccardo La Spina (già delegato di Nino Di Guardo per le frazioni) avrebbe ampliato illecitamente la sua attività commerciale. La stessa che, anche per via di un concerto di Andrea Zeta, è citata nella relazione sullo scioglimento per mafia.

Luisa Santangelo
catania.meridionews.it
19/11/2019

Il comitato Serra Superiore - Poggio Lupo incontra la commissione prefettizia

Comitato Serra - Poggio LupoIl comitato cittadino Serra Superiore - Poggio Lupo nella qualità del Segretario Angelo Mazzeo e del Presidente Orazio Panepinto ha avuto l’onore di incontrare la commissione prefettizia presieduta dal Dott. Caccamo ed insediatasi al comune di Misterbianco a causa dei ben noti motivi di cronaca a noi tutti purtroppo conosciuti.

Il segretario del comitato
Serra - Poggio Lupo
Angelo Mazzeo

Comizio Attiva Misterbianco sabato 16/11/2019 ore 18:00 Piazza Mazzini

Lo scrivevamo già il 26/11/2018, sotto l’egida degli arresti domiciliari dell’ex vicesindaco Carmelo Santapaola, a causa dell’operazione Revolutionbet2, che la culpa in vigilando del sindaco e della sua giunta circa gli affari di tanti clan, troppi clan, presenti sul nostro territorio non potevano essere banalizzati e derubricati a questioni “minori” d’intestazioni fittizie d’esercizi commerciali ai familiari.

Attiva Misterbianco

La questione "periferia di Misterbianco e le infiltrazioni mafiose"

NoMafiaLa relazione del Prefetto sulle infiltrazioni mafiose nell'amministrazione Comunale di Misterbianco, indica, implicitamente, il quartiere di Lineri come una sorte di fortino ad uso della mafia. Una zona franca, creata, per non disturbare i “manovali” dei capi bastone.

Fichera Vito

Uno scatto d'orgoglio

MisterbiancoRaramente in questi anni sono intervenuto nel dibattito politico locale, pur seguendolo con grande interesse. E questo in ossequioso rispetto del ruolo ricoperto fino a un anno fa all’interno del mondo del volontariato, mai schierato politicamente, ma sempre attento alla tutela degli interessi della comunità da noi servita, della nostra Misterbianco.

Giovanni Giuffrida
facebook.com/giovanni.giuffrida.54
03/11/2019

Risposta alla lettera aperta dell'avvocato Enzo Guarnera

Nino Di GuardoCaro Enzo, appunto perché mi conosci da trent’anni, avresti potuto con serenità guardare da un’altra angolazione a questa triste storia che ha colpito la mia comunità.
Con il mio lungo impegno alla guida di Misterbianco, impegno che, stante la relazione del Ministro, il Prefetto ha stigmatizzato, il mio comune è divenuto uno dei più virtuosi e all’avanguardia della Sicilia.
E, come tu sai, la mafia si combatte con i fatti e non con le parole e, per un amministratore pubblico, questi si sostanziano nell’esempio e nel buongoverno.

Nino Di Guardo
facebook.com/NinoDiGuardoSindacoperMisterbianco
06/11/2019

È il momento della solidarietà e della coesione

Antonio BiusoHo letto la relazione del prefetto di Catania conseguente alla lunga ispezione della commissione d’indagine che ha portato allo scioglimento del Comune di Misterbianco. È una relazione purtroppo inesorabile che, nonostante le centinaia di omissis, lascia attoniti, sgomenti e non può che allarmare e amareggiare.

Antonio Biuso
facebook.com/antonio.biuso
03/11/2019

Lettera aperta a Nino Di Guardo, ex sindaco di Misterbianco

Enzo GuarneraCaro Nino,
ci conosciamo da almeno 30 anni.
Ho seguito con favore, nei primi anni '90, il tuo impegno per ripristinare la legalità nel comune di Misterbianco. Ho apprezzato, in quel tempo, la tua azione di sindaco.
Ma, poichè ho una visione laica e, per quanto mi è possibile, obbiettiva su quanto accade, devo dirti, con assoluta franchezza, che la tua reazione al recente scioglimento del tuo comune per inquinamento mafioso mi appare sbagliata e molto sopra le righe.

Avv. Enzo Guarnera
facebook.com/enzo.guarnera.1
02/11/2019

Non è mai troppo tardi

Comune di Misterbianco… per creare una "solida amministrazione". Non è mai troppo tardi per sviluppare una "buona amministrazione".
Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 31/10/2019 del Decreto di scioglimento del consiglio comunale di Misterbianco (CT) con allegate le conclusioni che accertano un'amministrazione supina alla criminalità organizzata e di un territorio con forti differenze sociali al suo interno, a Misterbianco non c'è luogo reso libero da questa discussione.

Giuseppe Domenico Privitera

Pagine

Abbonamento a Politica