Discarica

La magistratura amministrativa nella "guerra" tra Oikos e Regione, petizione contro l'impianto per il percolato

Discarica TiritìGestione etnea dei rifiuti tra ordinanze regionali “contingibili e urgenti” nell’emergenza, ripetuti contenziosi legali e continue pronunce della giustizia amministrativa ai vari livelli. Umori e commenti inevitabilmente opposti, all’indomani del decreto con cui il Consiglio di giustizia amministrativa di Palermo ha accolto l’impugnativa presentata dalla Regione e ha sospeso in via cautelare il provvedimento con cui invece il Tar a luglio aveva dato ragione all’Oikos contro l’ordinanza regionale n.4/Rif. (firmata dal presidente Crocetta d’intesa col ministro Galletti) di cui viene ripristinata la validità, che comporta la chiusura dell’impianto di Valanghe d’Inverno in attesa del giudizio di merito in Camera di consiglio fissato per settembre.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
27/08/2017

Chiusa la discarica di Motta Accolto il ricorso della Regione

Discarica MisterbiancoLa replica della Oikos: "La Regione non ha mai richiesto il certificato anti mafia".
E’ braccio di ferro fra Regione siciliana e Oikos. Uno scenario da cui tuttavia emerge solo un garbuglio di reitere di ordinanze regionali contingibili e urgenti e controversie giudiziarie. L’ultima solo in ordine di tempo è il decreto con cui il Cga ha accolto l’impugnativa presentata dalla Regione e sospeso l’ordinanza con cui il Tar il 21 luglio scorso aveva accolto il ricorso presentato dalla Oikos contro il provvedimento regionale 4/rif.

Erika Intrisano
catania.livesicilia.it
25/08/2017

Ambiente, la petizione dei Comitati 'No Discarica' in Commissione Ue: stop a 'Tiritì' e 'Valanghe d'Inverno'

Discarica MisterbiancoIl Parlamento europeo scriverà alle autorità regionali siciliane per chiedere spiegazioni riguardo alla situazione della discarica di Tiritì del comune di Motta Sant’Anastasia, nella città metropolitana di Catania, per comprendere le tempistiche relative a una sua possibile chiusura e per capire quali rischi ci siano per la salute umana.

catania.blogsicilia.it
26/04/2017

Nel regno del re dei rifiuti Proto: "La verità sulla discarica"

Oikos - MottaFra le più grandi discariche della Sicilia, lì dove ogni giorno vengono sversate oltre 1040 tonnellate di spazzatura. Siamo a Motta Sant’Anastasia nella discarica Oikos di Valanghe d’Inverno. Il mega impianto di smaltimento rifiuti che ogni anno produce un fatturato di oltre 40 milioni di euro. Rolex con brillanti al polso, Domenico Proto, il re dei rifiuti ci apre le porte della sua discarica.

Erika Intrisano
catania.livesicilia.it
20/04/2017

Simeto, verso revoca progetto del termovalorizzatore La decisione dopo nuovo ok alla discarica della Oikos

InceneritoreCronaca – La scelta del sindaco di Motta Sant'Anastasia è emersa durante il consiglio comunale di ieri, dove tra le mozioni c'era la proposta di annullamento dell'investimento da quasi 600 milioni di euro della società Nexxus Energy Ag. I lavori prevedevano la realizzazione di 13 piattaforme per il trattamento di 700 tonnellate di rifiuti.

Dario De Luca
catania.meridionews.it
13/04/2017

Il Consiglio di Giustizia amministrativa dà ragione all'Oikos sulle autorizzazioni ambientali

Discarica TiritìMentre la Regione continua a rivelarsi incapace di avviare a soluzione il problema perenne della gestione dei rifiuti, e si accumulano alla Procura della Repubblica gli esposti e denunce del sindaco di Misterbianco Nino Di Guardo e dei Comitati No discarica, la magistratura amministrativa continua a tenere banco sull’eterna vicenda della megadiscarica di Valanghe d’Inverno.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
13/04/2017

Intervento del sindaco Di Guardo sulla discarica in seguito alla pubblicazione della sentenza del CGA

Nino Di Guardo - MisterbiancoIeri è stata pubblicata la sentenza del CGA che annulla, per difetto di motivazione, il decreto regionale con cui era stato negato il rinnovo dell'autorizzazione della discarica Valanghe d'Inverno, scaduta nel 2014.

Nino Di Guardo
Sindaco di Misterbianco

Pagine

Abbonamento a Discarica