Tradizioni

Oasi nel deserto (Ricordo di Mimmo Santonocito)

Mimmo SantonocitoLa pandemia oltre a limitare ampiamente la nostra libertà personale, oltre a sottrarci larghe fette di scambi sociali, ci ha privato anche di figure autorevoli soffocando per di più la voce di quanti avrebbero voluto esprimere il rammarico, il cordoglio, il dolore per tristissime dipartite.

Piero Motta

La chiesa della Nunziatella primo insediamento di Misterbianco

Chiesa NunziatellaIl sito di contrada Nunziatella ricorre spessissimo nelle cronache storiche che vi datano al III secolo d.C. la presenza di un Pago dedicato a Bacco per la diffusa coltivazione di vitigni in quella zona, ed il cui primo insediamento viene ricondotto ad un Pakis greco all’epoca in cui il sito apparteneva al territorio di Aitna-Inessa l’odierna Motta Santa Anastasia, e di cui abbiamo dato notizia in altri lavori.

Santi Randazzo lavocedellisola.it/ 26/10/2020

Vota per il tuo gruppo preferito del Carnevale di Misterbianco 2020

Se hai uno smartphone / telefonino con android (la quasi totalità dei cellulari attuali e che non siano iphone o apple), installa l'app di Misterbianco.com.

Potrai votare il tuo gruppo preferito. Vedrai i risultati finali sul telefonino e per chi non vuole installare l'app, daremo qui i risultati del sondaggio fra tutti i nostri utenti cho usano l'app Misterbianco.com.

Misterbianco.com

Gesù di Nazaret - La nascita

PresepeSe chiedessimo al primo che passa quando è nato Gesù, con ogni probabilità ci risponderebbe che è nato il 25 dicembre dell’anno zero. Niente di più inverosimile. Intanto perché l’anno zero non esiste: esiste l’anno 1 avanti Cristo e l’anno 1 dopo Cristo, lo zero è solo il momento che divide i due anni. Sulla data di nascita, a mandarci fuori strada, è stato Dionigi il Piccolo, un monaco vissuto tra il V e il VI secolo che, basandosi su alcune indicazioni del capitolo 3 del vangelo di Luca, calcolò la nascita di Gesù nel 753, dalla fondazione di Roma e, da quel punto in poi, incominciò a contare gli anni della nostra era.

Pinuccio Puglisi

Cronache misterbianchesi del 1669. Demolizione e ricostruzione, ma chi paga?

Ragazzo fortunatoLa demolizione non è quella del chiosco di Lineri, giunto alla ribalta della cronaca nera a seguito dell’indagine giudiziaria su mafia e politica a Misterbianco. No, qui si parla di demolizioni ben più antiche e provocate dalla distruttiva colata del 1669, quando la lava ricoprì buona parte dell’antico paese e il nuovo nacque a pochi chilometri di distanza. La data di inizio è il 24 novembre 1670, quando i Trigona sborsano oltre 500 onze per acquistare il territorio (rivalendosi poi della spesa fatta).

Francesca Lo Faro
metroct.it
22/11/2019

"Ritratti documentati di una città invisibile" ricostruisce l'antica Misterbianco e riunisce una comunità chiamata a rinascere

PresentazioneUna parentesi di bellezza nel “buio”. In uno dei suoi momenti più tristi, sopraggiunti nell’anno del 350° anniversario della devastante eruzione lavica, la comunità di Misterbianco diviene ancora teatro e protagonista di un’esperienza collettiva straordinaria, orgogliosamente presentata all’auditorium Nelson Mandela. La presentazione del libro “Ritratti documentati di una città invisibile” (145 pagine, Incontri Edizioni), nell’ambito del “Festival della Complessità 2019: Misterbianco rinata più volte”, e dell’ardito progetto da cui tutto nasce, con il sito web di riferimento, è stato l’ennesimo evento qualificante per una città ferita e chiamata ancora a “rinascere”. Con amore, “afflato identitario” e “resilienza”.

Roberto Fatuzzo

Io Mi Muovo Sostenibile 2019

Seconda edizione di Io Mi Muovo Sostenibile a Misterbianco.

Appuntamento il 22 Settembre in Piazza Pertini ore 9.00 per fare un giro attraveso la storia di Misterbianco con le biciclette e promuovere la mobilità sostenibile in occasione della settimana europea della sostenibilità.

Misterbianco 5 Stelle

Pagine

Abbonamento a Tradizioni