Centro commerciale, Rete comune: "Non siamo semplici consumatori"

Versione stampabileVersione stampabile

Marco CorsaroLa nota di Marco Corsaro, vice sindaco di Misterbianco e portavoce del movimento, sul progetto che insiste sul territorio di Belpasso. "Scongiurarne la nascita - afferma - è scelta coraggiosa ma necessaria".

CATANIA - “Scongiurare la nascita di un nuovo centro commerciale e un centro di logistica nella provincia di Catania è una scelta coraggiosa ma necessaria. Bisogna trasmettere un nuovo modello di sviluppo a questa terra, non possiamo essere relegati al ruolo di semplici “consumatori”. Siamo nella cosiddetta era dell'industria 4.0., dell'intelligenza artificiale, dell'innovazione avanzata e qui,in questa terra , in questa provincia avviene che si concede di costruire capannoni per immagazzinare merce e capannoni per vendere merce. Insomma consumiamo irrimediabilmente territorio per nulla: non produciamo.

La politica deve fare la sua parte, la classe dirigente siciliana deve farsi sentire. Attendiamo che i politici dell'area metropolitana dicano la loro su questo progetto che, se realizzato, avrà delle conseguenze sulla vasta area etnea, aspettiamo di conoscere il pensiero degli onorevoli di questa Regione. Contiamo che la specificità statutaria serva una volta tanto a poter scongiurare questi “saccheggi” e speculazioni immobiliari agevolate dal sistema normativo.

Prima di incrementare il numero di strutture dovremmo cercare di rafforzare e rivalutare quelle già presenti sul territorio che, certamente, hanno bisogno di investimenti seri in infrastrutture di collante a porto, aeroporto e ferrovie.”

catania.livesicilia.it
27/01/2016

tags: