Lavoro

Crisi Monalisa Contact: il M5S chiede intervento di Regione e ministero Sviluppo economico

Cantone e Marano: “La chiusura del call center di Misterbianco andrebbe a incidere su un tessuto sociale già debole, difficile trovare altre imprese che possano assorbire i 100 dipendenti che l’azienda ha deciso di licenziare”

Sicilia 5 Stelle

I drammi di "Monalisa Contact" e "Marianella Garçia"

Continuano i drammi del lavoro nel Catanese. Anzitutto con l’angosciosa vicenda del Call Center “Monalisa Contact” di Misterbianco. L’azienda, che aveva deciso la “chiusura di attività” e il “licenziamento collettivo” dei 100 dipendenti, con il verbale negativo di lunedì 17 scorso al Centro per l’Impiego di Catania, ha proceduto inviando una “comunicazione...

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
23/06/2019

I drammi dei Call Center: dopo Almaviva, a Misterbianco ci sono i 101 di "Monalisa Contact"

Call CenterDietro tante chiamate telefoniche che quasi quotidianamente riceviamo, spesso infastiditi, ci sono persone e famiglie; c’è chi spera di trovare una dignitosa occupazione accontentandosi di quel che c’è, per bisogno. Il travagliato mondo dei “call center” non finisce mai di stupire, per il modo con cui viene gestito questo specifico lavoro privato dei tempi attuali e la precarietà di chi è costretto ad accettarlo comunque per vivere.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
11/06/2019

"All'inferno e ritorno: Lavorare come schiavi, nel mondo dei rifiuti"

Lavoratori«Abbiamo sete di giustizia, non si può accettare né può rimanere senza tutele un lavoro disumano intrapreso solo per lo stato di bisogno». Esordiscono così alcuni dei 22 lavoratori “reclutati” negli anni scorsi come “soci” di cooperative di un “Consorzio” ufficialmente operante alla periferia di Misterbianco nel “trattamento e smaltimento di rifiuti industriali e speciali” (e nella “raccolta di rifiuti solidi non pericolosi”) e che dichiarano di aver cominciato a «ribellarsi e richiedere i propri diritti» al datore di lavoro un paio d’anni fa, «rimanendoci finora con le ossa rotte». «In 5 licenziati - precisano - e altri 7 costretti a dare le dimissioni per giusta causa, attualmente con l’indennità di disoccupazione che per qualcuno sta già per scadere».

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
11/06/2019

Ex Mercatone Uno di Misterbianco, 24 dipendenti conserveranno il posto

Mercatone UnoMisterbianco (Catania) - Salirebbe attualmente a 24 il numero dei dipendenti del “Mercatone Uno” di Misterbianco i cui rapporti di lavoro sarebbero salvati dalla società acquirente “Cosmo SpA”, col marchio “Globo”, dopo gli ultimi confronti sindacali. Ne ha dato comunicazione in aula al Consiglio comunale di Misterbianco, con le cautele del caso, l’assessore Matteo Marchese ad inizio dei lavori. Un piccolo incremento dunque rispetto alle sole 15 unità inizialmente previste dal piano reso noto dall’azienda subentrante; ma pur sempre una ben piccola parte dei 102 dipendenti impegnati nella struttura di distribuzione misterbianchese già a turno in cassa integrazione da anni.

lasicilia.it
9/07/2018

Mercatone Uno: chiudono anche Palermo e Misterbianco

Mercatone UnoSono più di un centinaio i posti di lavoro che stanno andando in fumo in Sicilia nell’ambito della cessione di ramo d’azienda dei punti vendita Mercatone Uno presenti nell’Isola. Se per i lavoratori di Carini non c’è niente da fare, poichè il punto non rientra negli interessi dell’acquirente, la situazione è sicuramente difficile per quelli di Palermo e Misterbianco (Catania), dove peraltro da pochi giorni gli amministratori hanno preferito chiudere i battenti piuttosto che continuare a rimanere aperti e accumulare perdite.

Matteo Scirè
ilsicilia.it
8/6/2018

Chiusura di Mercatone Uno a Misterbianco, Il M5s chiede un'audizione all'Ars

Mercatone UnoUn’audizione all’Ars e la richiesta di apertura del tavolo di crisi al Ministero dello Sviluppo economico. Sono queste le iniziative annunciate dal Movimento 5 stelle per «cercare di limitare i danni della prossima chiusura dei punti vendita di Mercatone Uno, compresi i punti vendita di Misterbianco e di Palermo, in cui dipendenti solo in minima parte saranno assorbiti dalla società Cosmo che opera col marchio 'Globo'».

catania.gds.it
29/05/2018

Pagine

Abbonamento a Lavoro