Sport a Misterbianco, l'appello di Guardiamo Avanti: "rivedere uso impianti garantendo equità e trasparenza"

Versione stampabileVersione stampabile

Guardiamo Avanti - Misterbianco"La ripartenza delle attività sportive è l'occasione giusta per mettere le cose a posto"

“L’emergenza covid-19 è diventata anche emergenza per lo sport della nostra città. La grande vivacità e le realtà virtuose del nostro territorio sono state forzatamente congelate dalla pandemia, ma anche da alcune disfunzioni che oggi occorre superare. L’appello delle società sportive, rivolto nei giorni scorsi al Comune, deve essere allora raccolto proprio adesso. La ripresa post-covid è l'occasione giusta per mettere le cose al suo posto: lo sport deve riaccendersi con strutture e spazi adeguati alle richieste di società e utenti, garantendo l'interesse della collettività di Misterbianco”.

Interviene così il movimento civico “Guardiamo Avanti”, commentando la nota di alcune associazioni di Misterbianco riguardo l'assegnazione e la gestione delle strutture sportive comunali.

“Confidiamo nella sensibilità della Commissione prefettizia – proseguono gli esponenti del gruppo presieduto da Marco Corsaro - per attuare una riorganizzazione della gestione del patrimonio sportivo della città che metta alla porta i particolarismi del passato. Una eventuale ridefinizione del regolamento per l'uso degli impianti deve favorire la ripresa ordinata di tutte le discipline, l'equità e la trasparenza. Siamo pronti al confronto con il Comune e gli altri attori, anche pensando a una differenziazione delle strutture per singoli sport, ma anche a un costante dialogo con le scuole. Nel frattempo – conclude “Guardiamo Avanti” – chiediamo ai commissari di accelerare sulla riapertura della pista d'atletica del "Valentino Mazzola" e sulla consegna dei lavori al Palatenda, per venire incontro in tempi celere alle diffuse aspettative dei cittadini”.

Guardiamo Avanti

tags: