A Misterbianco nasce la sezione Fiab, per gli amanti della bici

Versione stampabileVersione stampabile

FIAB MisterbiancoUna nuova “gioiosa avventura” a Misterbianco per promuovere la “mobilità sostenibile”, nell’ambito della tutela dell’ambiente e della salute. E’ l’iniziativa di un gruppo di appassionati locali, peraltro già impegnati su più fronti del sociale, che hanno costituito una Sezione della Fiab, la Federazione italiana amici della bicicletta, che riunisce sul territorio nazionale oltre 150 associazioni locali. La sezione misterbianchese, collegata con la Fiab Catania-MountainBike Sicilia Asd di Catania (presieduta da Marco Oddo), ha come referente il dott. Giuseppe Gullotta.

Non si tratta di una mera associazione sportiva o ricreativa. La Fiab aderisce alla “European Cyclists Federation”, ed è stata riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente quale associazione di protezione ambientale e dal Ministero dei Lavori pubblici tra gli enti e associazioni di comprovata esperienza nel settore della protezione e sicurezza stradale; si adopera nel cicloturismo e ciclo-escursionismo ed è Centro nazionale di coordinamento per lo sviluppo della rete ciclabile nazionale “BicItalia” e della rete ciclabile europea “EuroVelo”. Ed è del 21 dicembre scorso la prima legge-quadro del nostro Parlamento sulla mobilità ciclistica come “patrimonio di tutti”.

«La Fiab – ci dice il referente Gullotta – promuove l’uso della bicicletta sia come mezzo quotidiano di trasporto per migliorare traffico e ambiente urbani, sia per la pratica dell’escursionismo in bici e di un turismo rispettoso dell’ambiente. Operiamo per una circolazione sicura e confortevole e per migliorare la vivibilità urbana, presentando anche proposte, attività didattiche e progetti concreti. Tesserarsi con noi significa anche avere un’assicurazione, sconti, viaggi e tanto altro. Un primo appuntamento promozionale a Misterbianco è per sabato 17 febbraio con una pedalata in centro, alla quale aspettiamo tanta gente».

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
27/01/2018

tags: