Lotta a bullismo e cyberbullismo, domani il flash mob U.DI.CON nelle scuole. "Preoccupante crescita dei casi, lavorare su giovani e sostegno educatori"

Versione stampabileVersione stampabile

UDICONUn flash mob che porterà in scena la triste vicenda di un giovane vittima di prevaricazioni e violenze. La Sicilia prenderà parte alle iniziative nazionali dell’U.Di.Con in occasione della IV Giornata nazionale contro bullismo e cyberbullismo.

Domani, venerdì 7 febbraio, alle ore 11 saranno gli alunni dell’Istituto comprensivo statale “Padre Pio da Pietrelcina” di Misterbianco, in provincia di Catania, a prendere parte all'evento sviluppato in sinergia dalla scuola e dalla dirigenza nazionale e regionale dell’Unione per la Difesa dei Consumatori. «Siamo un’associazione di promozione sociale e vogliamo dare un segnale forte, rivolgendoci direttamente ai giovani, coinvolgendo centinaia di ragazzi in contemporanea in ben sette Regioni: Piemonte, Liguria, Calabria, Campania, Puglia, Lazio e appunto Sicilia», spiega il presidente nazionale U.Di.Con Denis Nesci.

Presente al flash mob anche la mascotte dell’associazione, Capitan Udicon. «La diffusione dei social network - aggiunge il commissario regionale U.Di.Con Marco Corsaro - ha portato alla crescita preoccupante dei casi di abusi e vessazioni veicolate sul web, vicende che si aggiungono al bullismo nella vita reale, verso chi viene percepito come incapace di difendersi. Ecco perché abbiamo portato in Sicilia una iniziativa così incisiva: è fondamentale far crescere proprio nei giovani responsabilità e consapevolezza. Le scuole e gli attori educativi vanno in questo fortemente sostenuti».

L'Istituto catanese "Padre Pio", fin dal 2017, è promotore di numerose azioni di contrasto al bullismo come focus di approfondimento e manifestazioni. Da poco è stato inoltre costituito da docenti specializzati uno specifico gruppo di lavoro anti-bullismo che, assieme a U.Di.Con, sta già lavorando alla realizzazione di un "Festival della complessità".
Palermo, 6 febbraio

Ufficio Stampa U.Di.Con Sicilia

tags: