L'IC A. Gabelli di Misterbianco a Cipro col progetto Erasmus+ KA2 "Bits and Pieces of Culture": focus su lingue e letterature europee attraverso l'uso del digitale

Versione stampabileVersione stampabile

IC GabelliÈ ripartita da Cipro l’avventura europea dell’IC A. Gabelli di Misterbianco legata al terzo scambio tra gruppi di alunni del progetto Erasmus+ KA229 Bits and Pieces of Culture, a cui l’Istituto diretto dalla dott.ssa Adriana Battaglia partecipa dal settembre 2018 insieme ad altre sei scuole europee provenienti da Croazia, Polonia, Grecia, Cipro e Spagna.

Dal 20 al 24 ottobre una delegazione dell’Istituto misterbianchese sito in via Gramsci, composta da sei alunni del 3° anno di scuola secondaria di primo grado e dalle prof.sse Licia Arcidiacono, Lella Aquilina e Marzia Arcadipane, è stata ospite della scuola Dimotiko Scholeio Chloraka Agiou Nikolaou, situata a nord di Paphos, antica città portuale all'estremità occidentale dell’isola di Cipro.

Grazie al progetto finanziato dell’Unione Europea, oltre 50 studenti hanno preso parte allo scambio Bits and Pieces of Literature and Language, dedicato alle lingue e letterature dei sei paesi partner. Suddivisi in team transnazionali, utilizzando diverse app digitali in classe, gli alunni hanno lavorato a una webquest sugli autori rappresentativi dei vari paesi, hanno creato fumetti digitali, hanno lavorato alla realizzazione di un video in stop-motion e hanno presentato un e-book illustrato contenente esempi famosi di autori e letteratura per ragazzi. In particolare, gli alunni dell’IC A. Gabelli hanno scelto di rappresentare l’Italia illustrando e sintetizzando in inglese il celebre romanzo per ragazzi Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. Un modo nuovo di studiare la letteratura “tradizionale”, che ha permesso agli alunni di acquisire allo stesso tempo competenze linguistiche, digitali e interculturali.

Gli alunni hanno approfondito elementi storico-culturali del paese ospitante svolgendo un city game nel villaggio di Chloraka e alcuni giochi tradizionali nel cortile della scuola. La mobilità ha previsto inoltre visite guidate alla città di Limassol e a diversi siti archeologici di assoluta rilevanza storica, come ad esempio il Parco Archeologico di Paphos, inserito nella lista di luoghi patrimonio dell’UNESCO e famoso soprattutto per gli straordinari mosaici appartenenti a pavimenti di ville romane, che si sono preservati quasi intatti nel tempo. I ragazzi hanno anche riscoperto le antiche tradizioni della lavorazione della ceramica, del vetro e del cuoio in un laboratorio d’arte, cimentandosi nella creazione di un piccolo mosaico.

Durante i cinque giorni di attività, gli alunni sono stati accolti con gioia e entusiasmo dalle famiglie ospitanti, con cui hanno trascorso del tempo libero per scoprire in modo autentico il territorio, la cultura e le tradizioni locali. Adesso il testimone del progetto passa idealmente all’IC A. Gabelli: la prossima mobilità si svolgerà dall’8 al 12 marzo 2020 a Misterbianco. Nei prossimi mesi, l’Istituto lavorerà per organizzare al meglio l’accoglienza e far conoscere ai partner stranieri la ricchezza dei tesori di Sicilia.

prof.ssa Licia Arcidiacono

tags: