Il progetto "L'ovale legale" del Leonardo Da Vinci per il rugby educativo

Versione stampabileVersione stampabile

Ovale legale - MisterbiancoPassa soprattutto dalla scuola, come canale primario e privilegiato del processo formativo, la crescita di una società oggi “malata” e confusa, anche attraverso una prassi sportiva sorretta da valori semplici e forti.

L’importanza sociosanitaria dello sport come pratica quotidiana per la tutela della propria salute fisica e mentale, il rispetto delle regole e degli avversari, il gioco del rugby come emblema dell’approccio alla vita in maniera sana e consapevole. Questi i messaggi principali dell’incontro tenutosi al Nelson Mandela dall’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci per la presentazione del progetto “L’ovale legale”, patrocinato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Misterbianco per l’anno scolastico in corso nell’ambito delle iniziative di “cittadinanza attiva”. Hanno partecipato il vice Questore aggiunto dott.ssa Marika Sanfilippo, il presidente del Comitato Regionale siciliano della FIR (Federazione Rugby) dott. Orazio Arancio, il direttore sportivo dell’Unione Rugby delle Aci dott. Massimo Nicotra, l’assessore comunale alla tutela della salute dott. Orazio Romeo, l’istruttore di karate e pedagogista dott. Salvo Filippello e il dirigente scolastico dott.ssa Caterina Lo Faro; moderatore dell’incontro il docente Carlo D’Amico, responsabile del progetto.

Una “lezione” di vita per una platea di studenti attenti e interessati, con diversi temi trattati dai relatori nel corso dell’incontro, in un continuo scambio di domande e risposte. Partendo dai concetti di “cittadinanza attiva” e legalità, si è parlato del senso etico della pratica del rugby, in cui “tifoseria” non debba tradursi in approccio negativo alla squadra avversaria; infine, l’avvincente l’esperienza di un campione di rugby ai Mondiali del 1995 in Sudafrica e il suo incontro con Nelson Mandela. L’incontro si è concluso con la consegna delle maglie di gioco alla squadra di rugby dell’Istituto scolastico appena formata.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
28/01/2017

tags: