Spacciavano «erba» a casa arrestati 2 fratelli incensurati

Versione stampabileVersione stampabile

arrestoDue fratelli incensurati di 44 e 46 anni sono stati arrestati dai carabinieri della Tenenza di Misterbianco e della compagnia di Gravina di Catania per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ritrovati all'interno della residenza.

I militari della tenenza seguendo alcuni assuntori locali erano risaliti alla villetta dei due fratelli posta al confine tra i comuni di Misterbianco, Catania e Gravina e dopo aver scrutato le mosse degli assuntori che si dirigevano periodicamente da quelle parti, hanno individuato la villetta decidendo di intervenire.

Fatta irruzione all'interno i militari hanno proceduto alla perquisizione di tutti gli ambienti sia interni che esterni ritrovando la prova dei loro sospetti. Nel giardino gli investigatori hanno rinvenuto tre piante di marijuana alte due metri mentre all'interno, nella sala da pranzo hanno rinvenuto un barattolo in vetro contenente 110 grammi di marijuana già essiccata e pronta per lo spaccio. Inoltre nelle adiacenze di un comodino sono stati trovati 4 involucri contenenti altrettante dosi di ecstasy oltre a materiale vario per il confezionamento e l'immissione nel mercato illegale.
Dopo il sequestro della droga i carabinieri hanno arrestato i due fratelli ponendoli domiciliari. Ieri mattina il giudice ha confermato l'arresto obbligando i due fratelli alla firma giornaliera in attesa di rispondere del reato contestato.

Carmelo Santonocito
La Sicilia
30/08/2013

tags: 

Commenti

Pagine