"Sì, quell'auto è mia" e il rapinatore si incastra da solo

Versione stampabileVersione stampabile

arrestoArrestato il 39enne autore di una rapina a Misterbianco: la sua auto riconosciuta dalle immagini della video sorveglianza e poi in un controllo durante il lock down.

E’ accusato di avere pedinato e rapinato lo scorso mese di gennaio a Misterbianco un anziano che aveva appena prelevato mille euro da un ufficio postale. La Polizia ha arrestato Andrea Anastasi, 39 anni per rapina aggravata in concorso. I poliziotti del Commissariato Nesima gli hanno notificato un provvedimento cautelare emesso dal gip di Catania. Gli investigatori hanno acquisito tutte le immagini estrapolate dagli impianti di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali vicini all’ufficio postale. Dalle immagini si è vista l’auto utilizzata dall’uomo nelle fasi della rapina. Una mano agli investigatori l’ha data lo stesso Anastasi che durante il lock down era stato fermato dichiarando che quella stessa auto era di suo uso esclusivo anche se intestata alla moglie. Anastasi è stato rinchiuso nel carcere di P.zza Lanza.

lasicilia.it
17/06/2020

tags: