Risposta a "Sulla discarica ancora folklore scenico del teatrino dell'ilarità"

Versione stampabileVersione stampabile

Nino Di Guardo - MisterbiancoCaro Enzo,
solo qualche giorno fa ho letto la Tua nota pubblicata il 3 marzo 2016 su misterbianco.com, con la quale mi hai attribuito l’intenzione demagogica di personalizzare i possibili successi dei movimenti No-discarica.

Non è mio intendimento polemizzare con Te, perché considero sterile e dannosa la contrapposizione vivace tra persone che stanno dalla stessa parte. Né è mio intendimento ribadire in questa sede ciò che tante volte ho scritto e ho detto sulle iniziative da me assunte in tutte le sedi contro le due discariche.

Ti scrivo soltanto per informarTi che prima dell’organizzazione del comizio ho sollecitato la partecipazione alla manifestazione del movimento No-discarica di Misterbianco, registrando, purtroppo, un rifiuto per ragioni che rispetto, ma non condivido. Come vedi, era lontanissima da me l’intenzione di personalizzare l’iniziativa.

Nel cercare il dialogo sono stato mosso dalla consapevolezza che la partecipazione della gente attraverso forme spontanee di aggregazione non è meno importante delle iniziative istituzionali.

Se, come spero, la lotta sarà coronata da successo, il merito è di tutti coloro che si sono battuti con fermezza e coerenza.

Militando nel PD, ho voluto coinvolgere la deputazione nazionale e quella regionale del PD, nonché la rappresentanza regionale del partito nella più alta espressione. E non ho esitato a denunciare con forza l’atteggiamento del presidente della Regione e dell’assessorato regionale competente. I deputati regionali catanesi non sono venuti perché impegnati nei lavori di aula.

La lotta per la chiusura della discarica Valanghe d’inverno e per la bonifica della discarica Tiritì continua e non ha senso affrontarla divisi. L’unità nell’azione è il più formidabile strumento per vincere.

Con l’occasione Ti porgo i miei più fraterni saluti.

Nino Di Guardo
Misterbianco, 19 marzo 2016

tags: