Raimondo Todaro riceve il Premio nazionale "100 eccellenze italiane"

Versione stampabileVersione stampabile

Raimondo TodaroRaimondo Todaro, il bravissimo ballerino, coreografo e insegnante misterbianchese, ha ricevuto a palazzo Montecitorio il Premio nazionale “100 eccellenze italiane”, promosso dalle Edizioni Riccardo D’Anna.

Raimondo, ora trentenne, cominciò a danzare da bambino a 5 anni; a 9 anni vinceva il primo campionato italiano junior. E’ stato 18 volte campione italiano di ballo in varie discipline, oltre ad un secondo e un terzo posto ai campionati del mondo, rappresentando l’Italia in varie competizioni internazionali. A Misterbianco, dal 2003 assieme al fratello Salvo (tra i primi al mondo nelle discipline standard, in coppia con la moglie Violeta Yaneva), ha aperto la scuola “Sensei Sicilia”, con varie sedi, che “sforna” un gran numero di piccoli campioni.

Todaro ha raggiunto la notorietà nel 2005 con il programma “Ballando con le stelle” condotto da Milly Carlucci su Rai1, che ha vinto finora 5 volte. Nel frattempo, sue anche partecipazioni in tv a “Quelli che il calcio”, “Provaci ancora Prof”, “Il commissario Montalbano”, “Operazione pilota”, “Squadra antimafia” e “L’isola dei segreti”. Gioca nella Nazionale di calcio Cantanti e artisti, ed è invitato, spesso con la partner e moglie Francesca Tocca (che è alla trasmissione “Amici” con Maria De Filippi) a varie manifestazioni in ogni parte d’Italia e tournee all’estero. Con la Carlucci, gira l’Italia con il casting “Ballando on the road”.

Un ragazzo semplice, “diretto” e allegro, un orgoglio siciliano, che non si è mai montato la testa e non ha mai lasciato le sue origini. «Voglio condividere questo premio – ci dice - con i miei genitori che mi hanno sempre sostenuto, mio fratello Salvo che è da sempre la mia “spalla”, mia moglie Francesca Tocca che è cresciuta insieme a me nella danza e nella vita, mia figlia Jasmine che a 4 anni capisce l'assenza fisica del papà, il mio sponsor, gli insegnanti che mi hanno cresciuto, il maestro Massimiliano Sodini, colui che mi ha dato di più sul piano tecnico e umano, la mia agente, i miei fan che mi hanno sempre fatto sentire speciale, e l’ormai “mamma” Milly Carlucci che mi ha aperto le porte di questo mondo, mi ha dato la possibilità di fare tanto e di crescere a livello artistico». Milly Carlucci ha postato su facebook: «Che orgoglio per questo premio ricevuto da Raimondo!».

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
3/12/2017

tags: