Misterbianco, sfilava con la carrozzella sotto casa della ex e la minacciava di morte

Versione stampabileVersione stampabile

CarabinieriPer riallacciare il rapporto era arrivato anche a passeggiare con il calesse davanti casa della ex come per invitarla ad una passeggiata romantica. Ma le insistenze sono costante ad un pregiudicato di 42 anni le manette dei Carabinieri della Tenenza di Misterbianco che hanno eseguito un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Catania.

La vittima era stata costretta a denunciare l’ex coniuge ai carabinieri che già una prima volta avevano ottenuto dal Tribunale un provvedimento che imponeva all’uomo di non avvicinarsi alla vittima, obbligandolo ad indossare un dispositivo elettronico che in qualsiasi istante avrebbe segnalato alla donna il mancato rispetto della distanza di sicurezza imposta dal giudice.

Obbligo disatteso dal persecutore che, pur di riconciliarsi con la ex, l’aveva più volte pedinata nel tragitto casa-lavoro e viceversa, l’aveva anche contattata telefonicamente rivolgendole minacce di morte: «Presto ti farò riabbracciare tuo padre nell’aldilà». A volte prevaleva il sentimentalismo tanto da farlo sfilare con tanto di carrozzella e cavallo sotto casa della ex, come a volerla invitare a fare un giro romantico. L’insieme delle violazioni sono state verificate dai carabinieri che hanno ottenuto un provvedimento più severo. Il 42enne è infatti finito ai domiciliari.

lasicilia.it
27/08/2020

tags: