Misterbianco Campionato Estivo di Calcio, anno 1961

Versione stampabileVersione stampabile

Calcio 1961A 77 anni di età, credo mi sia lecito fare una considerazione sui bei ricordi che questa foto suscita ancora su di me e gli altri "attori" che vi appaiono. Un ricordo solo non è poi così bello guardando questa foto, lo dico soprattutto per i giovani Misterbianchesi di oggi, affinchè si "aggrappino" alla realtà sportiva che Misterbianco al presente riesce ad offrire loro e facciano onore alla Città nel modo più sano e dignitoso possibile, in ogni ramo dello Sport.

Voglio dire, i miei coetanei ancora viventi possono testimoniarlo, negli anni della mia gioventù, '50 e metà '60, noi appassionati del calcio eravamo felici di praticarlo, ma anche tanto, senza alcuna polemica e cattiveria, "invidiosi" dei giovani dei paesi vicini, vedi Paternò, Adrano, Belpasso, ecc, perchè loro avevano un calcio sì dilettantistico come il nostro, ma soprattutto alle spalle avevano il Comune, un vero campo sportivo, una società affiliata alla Federazione, i tifosi al seguito. Noi, invece,.... Per noi non esistette mai nulla! Dico solo due cose, come esempio di quella realtà:
1- eravamo noi ragazzi che ci creavamo dei campetti rudimentali di calcio, in estate (vedi la foto); 2- io, mio zio Turi Ciarcià e pochi altri fummo ingaggiati per alcuni da Società di paesi vicini, come Bronte.

Dal 1966, appena io sposato e trasferito ad Augusta a soli 22 anni, cominciai a leggere sui giornali che a Misterbianco era nato il vero Calcio...!!! Eppure, di noi calciatori di quegli anni, ancora i Misterbianchesi di oggi si ricordano!! Giovani miei concittadini di oggi, godetevi forte ciò che vi viene ora offerto e siate degni della nostra bella Misterbianco.
Uno di voi per sempre.

Calcio 1961
Nella foto da sinistra in alto: Nunzio Giardinaro, amico e appassionato del calcio misterbianchese, Vito Arena, Turi Falà, Pippo Marchese, Nino Gambino, Nino Mellini, Tino Privitera, il ragazzo è Turi Motta; in basso: Paolo Maricchiolo, Nino Nicolosi, Turi Ciarcia, Angelo Greco.

Vito Arena

tags: