Medaglia d'Oro al Valor dell'Arma dei Carabinieri "alla memoria". Fra gli eroi della strage di Feudo Nobile il carabiniere Mario Spampinato misterbianchese

Versione stampabileVersione stampabile

MedagliaQuest’anno ricorre il 75mo anniversario della strage di Feudo Nobile ( Gela ) 28 gennaio 1946 - 28 gennaio 2021, in cui trovarono la morte 8 carabinieri, sequestrati dalla banda del bandito Salvatore Rizzo, che, come Salvatore Giuliano, infestava in quegli anni la Sicilia.
Fra i carabinieri ostaggio dei banditi anche il carabiniere Mario Spampinato di Misterbianco. Essi vennero denudati e falcidiati a raffiche di mitra e a colpi di moschetto in sequenza, assistendo l’uno alla carneficina dell’altro.

L’esecuzione è avvenuta nei pressi di una miniera di zolfo, e i loro corpi furono gettati in un pozzo di una solfatara abbandonata. I resti che restavano sono stati recuperati dopo alcuni mesi. In loro memoria, il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha tributato, nel 1950, un Encomio Solenne a ciascuno di loro e, il 5 aprile 2016, il Presidente della Repubblica ha concesso loro la Medaglia d’Oro al Valor dell’Arma dei Carabinieri “alla memoria”.

È doveroso che anche le Istituzioni Locali ricordano il sacrificio di questo nostro concittadino affidandolo come esempio alle nuove generazioni dedicando una via del nostro paese e l’Arma dei Carabinireri locale si faccia promotrice di intitolare la locale Tenenza al Carabiniere Mario Spampinato.

Turi Saglimbene

tags: