L'inaspettata chiusura del Mama

Versione stampabileVersione stampabile

Mama - Arci Makeba MisterbiancoChiude inaspettatamente i battenti a Misterbianco il Centro culturale “Mama”. Una “triste ma inevitabile decisione” espressa in un comunicato stampa dal Circolo Arci Makeba, che dal giugno 2014 aveva unito ai diversi progetti culturali promossi proprio la realizzazione e il mantenimento del Centro in via Garibaldi.

«Sono stati tre anni meravigliosi – dichiara il Direttivo - in cui abbiamo vissuto momenti intensi sia culturalmente che emotivamente, grazie alla presenza attiva dei soci che si sono fatti promotori, catalizzatori, realizzatori e fruitori di eventi culturali.

Ma sono stati anche anni di sacrifici che dal punto di vista economico sono adesso diventati insostenibili. Ci siamo ostinati a non cercare alcun tipo di finanziamento pubblico e a lasciare sempre l'ingresso gratuito, per offrire al nostro territorio attività culturali accessibili a tutti, e fatta ogni cosa a norma. E per non compromettere le altre attività dell’Arci Makeba l’assemblea dei soci ha dovuto ora prendere questa difficile decisione.

Siamo orgogliosi di questi tre anni e di ogni singolo momento vissuto nel meraviglioso “cuttigghiu” del Mama, una casa che fin dall'inizio ci ha incantati con un'atmosfera difficile da spiegare a chi non l'ha vissuta». L’inopinata chiusura del “Mama”, di cui abbiamo riferito nel triennio tante belle iniziative, è indubbiamente una perdita socioculturale non indifferente per la comunità locale.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
26/09/2017

tags: