Misterbianco è il primo comune in Sicilia per raccolta differenziata nei centri con popolazione superiore a 48.000 abitanti

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 30 settembre 2017
I dati ufficiali della Regione Siciliana incoronano il comune etneo come il primo comune in Sicilia, con una popolazione superiore ai 48.000 abitanti, per raccolta differenziata nel primo quadrimestre del 2017 con una percentuale del 59,21%.

Un dato più che soddisfacente che conferma quelli resi noti dal comune da oltre un anno a questa parte che adesso messi a confronto con i comuni siciliani di uguale grandezza o superiore ripagano del continuo impegno dell’amministrazione comunale sul fronte ambientale.

“E’ un grande risultato – ha dichiarato il sindaco Di Guardo – che ci ripaga degli sforzi portati avanti in questi anni e che ci spinge a fare ancora meglio, non tanto per la difesa del primato che ci vede primi in tutta la regione, ma per rendere il nostro ambiente ancora più ecologico e vivibile. Noi per assurdo siamo quelli che contribuiamo di più a differenziare ed in cambio abbiamo una fonte inquinante da trenta anni a ridosso del nostro centro abitato.”

Il comune di Misterbianco è il terzo comune per popolazione residente dopo Catania ed Acireale ma è l’unico ad avere anche un numero di frazioni elevato e con una densità abitativa per singola frazione altissima che aumenta le difficoltà della raccolta.

“Abbiamo un territorio abitato vastissimo e frastagliato – continua il sindaco Di Guardo – che ci obbliga a raddoppiare gli sforzi, ma sono convinto che con l’aiuto dei cittadini che hanno compreso l’importanza di differenziare i rifiuti, andremo ancora avanti.”

Sui 390 comuni siciliani, sono 17 quelli che hanno una popolazione pari o superiore a 48 mila abitanti.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito

tags: 

Commenti

Salve a chi leggera'! Certo

Salve a chi leggera'! Certo il manifesto che si vede in questi giorni e' un vero ELOGIO ha noi tutti Misterbianchesi, certo una gratifica dato i dati che si leggono ci farebbe veramente felice in cambio del piccolo aumento, ma si sa' che il nostro COMUNE ci mette di suo qualche MILIONE di euro rispetto alle entrate, x cui impensabile, io mi CHIEDO, se' fossimo stati in quella fascia di comuni che hanno il 10/15% di raccolta differenziata, in che condizioni di pagamenti ci saremmo trovati, o meglio ancora (e non lo cito) se' ci sarebbe un'EVASIONE e di non paganti?

Non oso neppure pensare l'Amministrazione di detto comune come fara'! Una cosa poi che non riesco a mandare giu' e ne' tanto meno digerire e' la TARIFFA applicata hai GARAGI! Un garage che produce GRAMMI 500 di terriccio che lasciano le ruote dentro, alla TARIFFA di meno dell'Abitazione di poche decine di centesimi? A quanto si paga quella RACCOLTA di gr 500?! Nessun POLITICO a cui o posto detta domanda mi ha mai dato una risposta.................. Accettabile, e dato che parliamo di garagi, qualche anno fa' dipendenti comunali con TACCUINO e METRO si sono visti x le vie di Misterbianco, cercando evasori, cittadini che non pagano il passo CARRABILE pur usufruendone, dove sono finite dette DOCUMENTAZIONI?

In quale UFFICIO, sopra quale scrivania sono accatastate o meglio ancora forse chiuse in qualche armadio e non si trova piu' la chiave? Il tutto a discapito di chi dal primo giorno che si e' instaurato il pagamento di detta tassa ha sempre fatto il propio dovere, Grazie a chi leggera' e magari........................

Qualche esponente....................Mi dara' un chiarimento!

Filippo Sgro'

Pagine