Una pista ciclabile da 5 milioni di euro

Versione stampabileVersione stampabile

comuneCollegherà l'area commerciale con la zona Toscano: è uno dei 7 progetti finanziati con i fondi europei
Sono sette i progetti finanziati con l'accordo di programma sottoscritto dal Comune di Misterbianco con la Regione siciliana in attuazione del PO Fesr Sicilia 2007-2013 nell'ambito della coalizione «Catania Città metropolitana».

Risorse importanti inserite nelle varie linee di intervento che porteranno nel centro etneo ben sei milioni e 870mila euro. Il progetto più importante finanziato è quello di una pista ciclabile che collegherà la zona commerciale con il «Laboratorio di città», che si trova in zona Toscano. La nuova infrastruttura sarà integrata con sistemi combinati di riduzione del traffico privato sia nelle aree urbane che suburbane per un investimento di cinque milioni di euro. Altri tre progetti finanziati riguardano la riqualificazione a uso sociale di beni immobili, uno di proprietà comunale, uno confiscato alla mafia e un terzo della fondazione S. Domenico.

Quello di proprietà comunale è il fabbricato esistente su piazza dell'Autonomia Siciliana, rimasto fuori dal progetto iniziale per carenza di fondi, su cui sorgerà un centro di aggregazione sociale dopo che i locali esistenti, attualmente fatiscenti, saranno ristrutturati e adeguati allo scopo, impiegando risorse per 600mila euro. L'altro edificio finanziato con 100mila euro si trova nel quartiere di Lineri e si tratta di un appartamento affidato al Comune dopo un sequestro di beni provenienti da attività mafiosa e che una volta ammodernato ospiterà cittadini colpiti da malattie mentali. Il terzo edificio che beneficia del finanziamento è l'istituto S. Domenico, che potrà contare su una somma di 220mila euro per ristrutturare una porzione del fabbricato esistente in via Matteotti da adibire a comunità alloggio e centro diurno per disabili.

«Si tratta di sette progetti importanti - ha detto il sindaco Ninella Caruso - che porteranno nel nostro Comune risorse ingenti per avviare una serie di interventi di cui usufruirà tutta la comunità. L'impegno messo in campo dall'amministrazione comunale e dagli uffici ha permesso che, su sedici progetti finanziati dal programma, sette sono stati presentati dal nostro Comune, beneficiando da soli di oltre la metà di tutte le risorse». Degli altri tre progetti finanziati, il più importante è quello che riguarda la realizzazione dei servizi scolastici integrati on line, che metterà in rete le scuole del territorio e le famiglie per una spesa prevista di 417mila euro. Infine, un progetto riguarda l'urbanistica per un importo di 77mila euro e l'ultimo, che mira a rendere attiva la partecipazione dei cittadini attraverso la realizzazione di punti di riferimento sul territorio che si occupano del sociale e del socio assistenziale, prevede una spesa di 426mila euro.

Carmelo Santonocito
La Sicilia
19/04/2012

tags: