Serata di poesie per "La Pace", organizzata dall'Accademia d'Arte Etrusca

Versione stampabileVersione stampabile

PaceRiuscitissima rassegna poetica sul tema “La Pace”, organizzata dall’Accademia d’Arte Etrusca, di Misterbianco, tenutasi nel pomeriggio di venerdì 31 gennaio, nella splendida chiesa di San Camillo dei Mercedari (via Crociferi, Catania). Alla manifestazione hanno preso parte molti poeti e artisti che in versi e in musica hanno dato voce ad “un sogno chiamato pace”, con lusinghieri apprezzamenti da parte di un folto pubblico attento e qualificato. La rassegna poetica voluta fortemente dalla presidente dell’Accademia d’Arte Etrusca, l’artista misterbianchese Carmen Arena, ha inteso diffondere messaggi di pace, di solidarietà e di condivisone tra i popoli.

Dopo i saluti dell’artista Carmen Arena, presidente dell’Accademia e ideatrice della rassegna, hanno preso la parola il dott. Giuseppe Castiglione, presidente del Consiglio Comunale di Catania, il Generale Ettore Mastrojeni, la dott.ssa Salvina Sambataro e la dott.ssa Lucia Siracusa. La serata è stata condotta con grande maestria ed eleganza dalla dott.ssa Anastasia Distefano, con il coordinamento della dott.ssa Lucia e Rosita Sapienza.

Di notevole valenza culturale e artistica sono stati i momenti offerti dall’attrice Marta Limoli, che ha letto alcune poesie e si è esibita in un raffinato tango insieme al ballerino Cosimo Coricciati della Scuola Proyecto Tango di Catania; e la voce suadente e decisa della cantautrice catanese Cinzia Sciuto, che ha interpretato alcuni brani di Rosa Balistreri. Tutti i poeti, con vibrante pathos, hanno recitato due poesie ciascuno, in dialetto e in italiano: Angela Aiello, Angelo Battiato, Maria Grazia Brasile, Cettina Busacca, Giuseppe Daidone, Giuseppe Di Dio, Silvana Fagone, Barbara Fallica, Gianna Finocchiaro, Maria Gabriella Garibaldi, Santina Gullotto, Cristina Lombardo, Janet Newman, Nunzio Rapisarda, Mariangela Torrisi.

Le poesie sono state accuratamente selezionate e giudicate, così come previsto dal regolamento, da una giuria d’eccezione, presentata nel corso della serata: preside prof. Carmelo Torrisi, presidente della giuria; preside, prof.ssa Anna Maria De Falco, dott. Filippo Cuva, prof.ssa Vera Pulvirenti, dott.ssa Margherita Oliva. La giuria ha espresso compiacimento per la serata e per l’elevata qualità di tutte le poesie presentate.
Alla fine della manifestazione è stato donato un dipinto di Carmen Arena a Rosa Caruso, presidente dell’UNITALSI, sottosezione di Misterbianco.

Per la cronaca la coppa come “migliore poesia” (contenuto ed espressività) è stata assegnata ai versi di Cettina Busacca, figlia d’arte, poetessa e cantastorie di Paternò, accompagnata dal chitarrista Francesco Placido Ligrizzi, con “Preghiera ppi la paci” e “Tirrurismu”, collaborata da Giuseppe Parisi; le due “menzioni speciali” sono andate ad Angela Aiello e ad Angelo Battiato.

«Questa rassegna di poesie ha assunto un significato particolare, soprattutto nell’attuale momento di forte instabilità internazionale. – ha dichiarato Carmen Arena, presidente dell’Accademia d’Arte Etrusca e ideatrice della rassegna – Ha voluto promuovere i valori della pace, della giustizia e della solidarietà, per costruire un mondo senza violenza, per unire tutti i popoli e, soprattutto, per creare le condizioni per una pace duratura, con misericordia ed amore».

Angelo Battiato

tags: