Saluto di commiato della Commissione Straordinaria

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoA conclusione del mandato commissariale presso il Comune di Misterbianco, desidero rivolgere, anche a nome degli altri componenti del Consesso straordinario, un saluto grato e bene augurante per il futuro.

Com’è noto, quasi tutto il periodo di gestione commissariale è stato contrassegnato dalla pandemia e dall’attuazione delle misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 che hanno, purtroppo, determinato la sospensione delle attività produttive in generale e limitato fortemente l’intera collettività, nonché l’operato dell’Ente locale.

Tuttavia, il biennio trascorso è stato intenso e ricco di iniziative esplicatesi in vari ambiti, primo tra tutti quello relativo alle opere pubbliche, dove l’azione è stata principalmente indirizzata a migliorare la qualità dei servizi resi alla collettività e valorizzare, al contempo, il patrimonio immobiliare pubblico.

In questa direzione, molteplici sono stati gli sforzi profusi dall'organo commissariale nel tentativo di intercettare ogni possibile fonte di finanziamento esterna per realizzare investimenti, proponendo la candidatura di numerosi progetti per l’ottenimento di contributi provenienti da fonte regionale, statale e comunitaria e ciò tenendo debitamente conto delle esigenze espresse dalla collettività nella salda convinzione che le scelte compiute costituiscono progetti di miglioramento per la crescita del territorio e il benessere di tutti.

Particolarmente intensa è stata anche l’attività svolta dalla Commissione al fine di instaurare un sano e virtuoso rapporto con la collettività misterbianchese, promuovendo il dialogo attivo e aderendo a diverse iniziative di rilevanza culturale e sociale, con l’organizzazione di numerosi incontri e riunioni con il diffuso associazionismo presente sul territorio e le varie organizzazioni espressione del terzo settore e delle categorie produttive.

Proprio ai rappresentanti di tutte le associazioni va rivolto un saluto ed il mio personale ringraziamento nel convincimento che la leale collaborazione fra le istituzioni ed il terzo settore sia un fattore chiave per la pacifica convivenza, per la coesione sociale, per lo sviluppo dei territori nella legalità.

Saluto la Deputazione Parlamentare con la quale intensa e proficua è stata la collaborazione, oltre a rivolgere un pensiero particolarmente sentito ai parroci con i quali, pure, si è efficacemente collaborato, nel convincimento che il libero svolgimento della loro vita spirituale e il loro apporto nella pace e nel dialogo siano un arricchimento per la società.

Un grato saluto desidero riservare all’Arma dei Carabinieri, ai vertici attuali e ai predecessori, che in questi due anni di gestione commissariale hanno garantito, con tutto il loro impegno, la sicurezza dei cittadini in special modo nel difficile periodo dell’emergenza pandemica.

Ricordo inoltre, i proficui rapporti con gli Istituti scolastici e con tutte le Organizzazioni e Associazioni rappresentative del mondo dell’arte, dello sport e della cultura, che saluto parimenti.

Un saluto agli Organi di informazione, che hanno accompagnato il cammino della Commissione Straordinaria nel loro ruolo di comunicazione e di critica, che ho sempre considerato uno stimolo alla verifica dell’operato e al miglioramento, nel convincimento che l’informazione competente sia la base per la formazione del libero convincimento del cittadino.
Molti sono stati i temi affrontati in questi anni, tutti rivolti alla ricerca incessante, senza risparmio di energie, del bene comune e in direzione dell’affermazione dei principi di legalità.

Non può sottacersi, in tale ambito, lo straordinario obiettivo perseguito dall’organo commissariale nel garantire la correttezza e la legittimità dell’assegnazione, per il definitivo riutilizzo, dei beni confiscati alla criminalità organizzata, assegnati al Comune di Misterbianco e rimasti nel tempo in stato di sostanziale abbandono.

Un ringraziamento particolare va alle persone, ai cittadini misterbianchesi, nei quali mi sono sentito accolto e riconosciuto nei comuni valori di operosità e pragmatismo e nella ricerca di sempre migliori risultati e tra loro una menzione di riconoscenza desidero rivolgerla ai dipendenti comunali che non hanno fatto mancare il proprio sostegno professionale e morale nel percorso amministrativo intrapreso nel biennio trascorso.

Con la giornata di oggi si conclude un’esperienza impegnativa, che mi ha messo a contatto con la realtà del territorio, con i suoi problemi e con le sue straordinarie risorse.

E’ stato affrontato questo cammino con spirito di servizio, vivendo intensamente ogni tappa e per il quale ringrazio coloro che hanno dato fiducia alla Commissione e coloro che non hanno fatto mancare il loro sostegno e il loro insegnamento.

Con questi sentimenti saluto tutta la comunità misterbianchese alla quale auspico una responsabile presa di coscienza per continuare a porsi degli obiettivi e ad impegnarsi per trovare le ragioni di una comune azione finalizzata alla rinascita culturale e sociale del territorio, che costituisce l’essenziale precondizione per affermare i valori della legalità.

VICEPREFETTO
Salvatore Caccamo

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito
O.G.S. n. 55236

tags: