Rifiuti in strada, prime multe

Versione stampabileVersione stampabile

Ricicloda lasicilia.it
Fioccano le prime multe per chi non osserva l'ordinanza sulla raccolta dei rifiuti e abbandona i sacchetti agli angoli delle strade di Misterbianco. Ieri mattina la pattuglia della polizia municipale che si occupa della vigilanza ambientale ha sorpreso, nel quartiere periferico di Belsito, dove da una settimana è iniziata la raccolta «porta a porta», tre cittadini che si disfacevano del sacchetto della spazzatura, abbandonandolo dove prima c'erano i cassonetti in via dei Giacinti.

L'ammenda amministrativa è di 38 euro, ma il segnale che viene dato è certamente più importante della modica cifra richiesta; è un segno che l'amministrazione ha deciso di usare le maniere forti per far rispettare l'ordinanza del sindaco e aumentare la quota della raccolta differenziata.
L'obiettivo è di arrivare entro un anno al 60% in modo da diminuire sensibilmente la spesa per il conferimento indifferenziato in discarica e, con l'abbattimento dei costi, fare abbassare il costo della bolletta per le singole famiglie.
A Belsito, dal 21 marzo e dopo un mese di campagna informativa, sono stati rimossi i cassonetti e le campane per la differenziata. Secondo il nuovo calendario varato in accordo con l'azienda Oikos, davanti all'uscio di casa i cittadini possono depositare una sola tipologia di rifiuti al giorno; una volta a settimana, i sacchetti per la raccolta di vetro e carta e due volte a settimana per la plastica; l'umido indifferenziato deve essere lasciato solo nei giorni di lunedì, mercoledì e sabato.

Il comandante della polizia municipale, Antonino Di Stefano, dopo i primi giorni ha intensificato la sorveglianza sul territorio, coprendo tutto l'arco della giornata, in modo da scoraggiare chiunque e convincere anche i più riottosi che differenziare è conveniente non solo perché non sarà sanzionato con la multa, ma soprattutto perché farà risparmiare la comunità.
Il progetto della raccolta «porta a porta» partirà a fine aprile anche in tutto il centro storico e già da una settimana i volontari dell'Admi sono in giro per distribuire il calendario e i sacchetti colorati.

tags: