Rifiuti, Oikos aumenta quantitativo: "Ossigeno, ma tempo scade"

Versione stampabileVersione stampabile

Rifiuti - MisterbiancoA discarica Valanghe d'Inverno accoglierà 2.100 tonnellate la settimana. "Ma per 60 giorni", sottolinea l'assessore Cantarella.
Un altro po’ di ossigeno. Una possibilità ulteriore per la provincia di Catania e tutti i comuni che conferiscono i propri rifiuti nella discarica Sicura Trasporti. E che, nelle ultime settimane, sono alle prese con un’emergenza la cui soluzione sembra lontana.

Oikos aumenta il quantitativo

La ditta Oikos, che gestisce la discarica Valanghe d’Inverno, tra i comuni di Misterbianco e Motta SantAnastasia ha inviato una comunicazione nella quale dichiara di poter abbancare più rifiuti del previsto trattati nella discarica di Lentini. “Considerate le migliorate attuali condizioni tecnico-logistiche, anche in funzione del fronte di avanzamento della discarica, la scrivente società, stante anche il perdurare delle emergenza discariche con indesiderabili ricadute negative per la popolazione, rappresenta la propria disponibilità ad accogliere presso la discarica Valanghe d’inverno ulteriori 700 tonnellate alla settimana di rifiuti provenienti dal ciclo produttivo della società Sicula Trasporti”, si legge. Quasi il doppio del quantitativo che, da oggi e per i prossimi sessanta giorni, potrà essere conferito e che è fissato a 2100 tonnellate la settimana.

Cantarella: “Bene ma tempo scade”

“Questa decisione ci permette di respirare – afferma l’assessore all’Ambiente del Comune di Catania, Fabio Cantarella – in questo momento di emergenza. Ma anche in questo caso, il tempo è limitato e tra 60 giorni saremo nella stessa condizioni. Il sindaco sta lavorando con la Srr, anche nella veste di sindaco metropolitano, per scongiurare soluzioni esose per i cittadini, ma il tempo stinge”. Il riferimento è alla possibilità, affatto remota, di dover esportare i rifiuti non avendo più impianti nei quali abbancarli. “In ogni caso è una buona notizia – continua Cantarella – che permette ai comuni che conferiscono a Sicula Trasporti di scaricare anche l’eccedentem ma il tempo comunque sta scadendo – insiste – e, a fine novembre, occorrerà trovare una soluzione”.

Il nuovo appalto

L’avvio del nuovo appalto della città di Catania potrebbe migliorare la situazione, alzando i livelli della differenziata. “Dal primo novembre – prosegue l’assessore – dovrebbero partire i lotti Nord e Sud del nuovo appalto: questo permetterà di fare grandi passi avanti nella differenziata, potendo eliminare i cassonetti in molte aree delle città che poi sono anche quelle di confine, A fine anno – conclude – potremmo vedere un cambiamento”. In attesa dell’aggiudicazione del lotto Centro, la cui procedura è stat avviata dall’Urega e “dovrebbe concludersi entro la prima decade del mese di novembre”.

Melania Tanteri
livesicilia.it
2021/09/28/

tags: