Misterbianco, incidente nella pista di motocross. Mezzo addosso al conducente, soccorsi difficili

Versione stampabileVersione stampabile

Motocross Il fatto è avvenuto intorno alle 15 di oggi in contrada Sieli, all'interno di un terreno privato che viene utilizzato per gli allenamenti dei centauri. Una zona argillosa, all'interno della quale non poteva avventurarsi l'ambulanza del 118. Il giovane motociclista è stato trasportato fuori dai vigili del fuoco.

Una sospetta frattura della tibia, ma soccorsi particolarmente difficili per via della conformazione del terreno. L'incidente che ha coinvolto un motociclista 23enne nel primo pomeriggio di oggi ha avuto bisogno dell'intervento di diversi mezzi dei vigili del fuoco, oltre che dell'ambulanza del 118. Il fatto è avvenuto intorno alle 15 sulla strada provinciale 12/II, in contrada Sieli, territorio del Comune di Misterbianco. Il giovane si trovava con amici all'interno di un terreno privato adibito alle gare di motocross.

Lì, per cause ancora da accertare, mentre si divertiva con altri appassionati di due ruote il ragazzo avrebbe avuto un incidente e la moto gli sarebbe finita su una gamba. Intorno alle 15.15 al comando provinciale dei vigili del fuoco di via Cesare Beccaria, a Catania, arriva la telefonata con la richiesta di aiuto. Si presentano sul posto i pompieri di Paternò e quelli del soccorso speleo-alpino-fluviale. In base a quanto si apprende, si sarebbe sospettato da subito una frattura alla tibia, motivo per il quale sarebbe stato richiesto l'intervento di un'ambulanza.

Il medico, però, sarebbe stato costretto a recarsi a piedi sul luogo dell'incidente: il mezzo di soccorso, proprio per via del terreno argilloso, avrebbe rischiato di impantanarsi. Il 23enne è stato messo su una barella e portato fuori con uno dei veicoli più piccoli dei vigili del fuoco. Affidato al personale sanitario, è stato poi trasferito al pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania. L'intervento delle forze dell'ordine si è concluso intorno alle 16.40.

catania.meridionews.it
24/05/2018

tags: