Farmacia comunale a Misterbianco servirà un'utenza di 4mila abitanti

Versione stampabileVersione stampabile

Consiglio Comunaleda lasicilia.it
Aprirà a Misterbianco una farmacia comunale. Lo ha deciso a maggioranza il Consiglio comunale, esercitando il diritto di prelazione previsto dalla legge regionale.
Si tratta di una novità per l'ente pubblico, attratto a incrementare le entrate più che in passato, dal momento che la titolarità di una farmacia di proprietà del Comune significherà certamente nuove entrate nel bilancio dell'ente.

La nuova farmacia nascerà nella parte nord del centro storico, nei pressi di contrada Ficarelli, quasi al confine con Piano Tavola, e si aggiungerà alle quattro farmacie che già operano nel centro storico ormai da decenni.
La relativa delibera di Consiglio comunale è stata approvata con 16 voti della maggioranza di centrodestra, mentre il centrosinistra si è astenuto.
«La farmacia comunale è una istituzione in molte città, ma nel nostro Comune in passato non ci si è battuti abbastanza per averla - ha detto il consigliere del Pdl Piero Pignataro - Votando il diritto di prelazione il Comune sarà assegnatario della titolarità, che potrà esercitare direttamente o tramite la gestione a terzi».

La nuova farmacia coprirà un bacino di utenza di oltre quattromila abitanti, un dato questo che aumenterà nei prossimi anni, dal momento che la zona in cui sorge, a differenza del centro storico, è ad alto incremento demografico.
Prossimamente l'amministrazione comunale dovrà decidere come gestire la nuova farmacia dal momento che non ha l'organico. E' probabile che l'amministrazione comunale in futuro sottoponga al Consiglio un disciplinare per deliberare una gestione a terzi attraverso un bando pubblico.

tags: