Dalle "Racchette di classe" al "Volano amico": progetti vincenti nel felice binomio tra Scuola e Sport

Versione stampabileVersione stampabile

Mario CatiSport e scuola, un binomio vincente. Per il terzo anno consecutivo, i ragazzi di Misterbianco vincono la fase finale provinciale del Progetto “Racchette di Classe”, giunto alla sua quarta edizione e promosso dalle Federazioni nazionali Badminton (Fiba), Tennis (Fit) e Tennistavolo (Fitet) in sinergia con il Coni, il Miur e il Cip. Un’iniziativa che ha registrato una forte partecipazione e tanto entusiasmo nei giovanissimi, presso i quali queste nuove discipline si vanno diffondendo con il convinto e determinante concorso degli Istituti locali che stanno efficacemente conducendo ormai da anni un nuovo modo di “fare scuola”: cultura, educazione, impegno sociale, arte, solidarietà e una sana pratica ludica e fisica.

A Misterbianco il progetto si è svolto presso gli Istituti comprensivi Pitagora e Leonardo da Vinci, coinvolgendo con successo circa 600 ragazzi, grazie all’appassionato lavoro svolto durante l’anno dagli istruttori di “badminton” e alla collaborazione degli insegnanti e delle dirigenti scolastiche. E i risultati sono il giusto frutto naturale di un encomiabile impegno collettivo. Grandi soddisfazioni, nel contempo, vengono anche da altri Istituti scolastici cittadini impegnati a livello interculturale europeo, come la Gabelli per l’Erasmus e il progetto “E-Twinning”.

Nella finale provinciale di “Racchette di classe”, i ragazzi si sono confrontati in uno speciale percorso didattico che prevedeva 3 tappe: il furetto della raccolta palle, l’occhio di lince nel lancio e il ghepardo indeciso. Dall’esito di queste prove di destrezza è emersa vincitrice la scuola Leonardo da Vinci di Misterbianco, che ora andrà a partecipare alla “Festa finale nazionale” che si svolgerà il 7-8 maggio prossimi in concomitanza con gli Internazionali Bnl d’Italia di Tennis. Una grande soddisfazione per tutta la scuola diretta dalla dirigente scolastica Caterina Lo Faro e le relative famiglie a supporto, e anche per la giovane società sportiva “Le Saette” di badminton, ora felicemente neo-promossa in serie B, con il bravissimo istruttore Mario Cati che è anche presidente della Consulta comunale per lo Sport.

L’iniziativa “Racchette di classe” è supportata da “Kinder + Sport”, il progetto di responsabilità sociale del gruppo Ferrero. L’approccio multidisciplinare ispirato al gioco è uno degli elementi che rende il progetto aderente alla "Joy of Moving”, la filosofia per la promozione dell’attività fisica dei più giovani lodevolmente “sposata” dagli Istituti misterbianchesi.

Ma non è tutto. Tra l’altro, per il secondo anno l’Asd “Le Saette” Badminton Misterbianco, in collaborazione con gli Istituti Pitagora e Leonardo da Vinci, ha vinto il bando di gara nazionale "Lo Sport per tutti a Scuola", per la pratica sportiva nel settore della disabilità, classificandosi tra le prime 50 società italiane con la presentazione del progetto “Un Volano Amico”, che ha lo scopo di promuovere e potenziare il raccordo fra le scuole e il sistema sportivo sul territorio e di incentivare la pratica sportiva paralimpica attraverso un percorso che favorisca la piena inclusione e lo sviluppo della personalità tramite l'attività fisica.

Oltre al miglior associazionismo - per fortuna in costante crescita sul territorio - vengono dalle scuole e dalle più sane e impegnate società sportive locali le maggiori soddisfazioni e le prospettive più incoraggianti per una città complessa come Misterbianco alla faticosa ricerca di una coesione sociale ancora tutta da “costruire” tra mille problematiche vecchie e nuove. Con la voglia di tantissimi di “far rete”, con molteplici iniziative, per un domani davvero migliore per tutti.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
09/04/2019

tags: