Commissioni, dialogo tra sordi

Versione stampabileVersione stampabile

Consiglio ComunaleNessun dialogo tra maggioranza e opposizione all'interno del Consiglio comunale di Misterbianco. Dopo l'elezione del vicepresidente, non concordata con i gruppi di minoranza, la situazione si è ripetuta in occasione dell'elezione dei presidenti e vicepresidenti delle commissioni consiliari.

Ieri mattina il presidente del Consiglio comunale, Nino Marchese, aveva convocato le otto commissioni consiliari per l'elezione dei presidenti e dei vice e, se per prassi istituzionale le presidenze sono appannaggio della maggioranza, come di fatto è poi avvenuto, le vicepresidenze di solito vengono lasciate a esponenti indicati dalla minoranza.

Dai colloqui informali del giorno prima per arrivare a un accordo preventivo, si è passati, invece, al voto e la maggioranza ha lasciato alle minoranze tre sole vicepresidenze, determinandone anche la loro elezione, dal momento che il gruppo di minoranza più corposo, con i cinque consiglieri del gruppo «Famiglia Lavoro e solidarietà», ha votato scheda bianca. Anche nella passata legislatura era avvenuto che, dopo l'ampliamento del numero delle commissioni da sei a otto, tre vicepresidenti erano andati alla minoranza, che aveva indicato i nomi da eleggere, questa volta, invece, sembra che la rottura causata dall'elezione del vicepresidente del Consiglio non abbia consentito un dialogo tra le due parti.

I presidenti e i vicepresidenti eletti sono: Giuseppa Vittorio e Salvatore Adornetto per la prima commissione Affari generali; Antonio Arena e Alessandro Tenerello per la seconda, che si occupa di Urbanistica e lavori pubblici; Andrea Rapisarda e Giuseppe Basile per la terza, che affronta i problemi della Pubblica istruzione; Vito Santapaola e Orazio Panepinto per la commissione Sport e cultura; Paolo Orlando e Maria Antonia Buzzanca per la quinta commissione, che si occupa di Bilancio, tributi e patrimonio; Domenico Marchese e Nunzio Santonocito per la commissione sui Servizi sociali e politiche giovanili; Giovanni Nicotra e Andrea La Spina per la settima commissione Sviluppo economico e mercati e, infine, Antonio Licciardello e Cristian Vitrano per l'ottava commissione Ecologia, Cimitero e protezione civile.

Carmelo Santonocito
La Sicilia
30/06/2012

tags: