Clamoroso al Palatenda

Versione stampabileVersione stampabile

ASD Citta' di Misterbianco
Quando un sogno diventa realtà...o per essere un pò scaramantici "quasi realtà". Questa è stata una stagione strana per la nostra società, ci si aspettava tanto e ad ogni appuntamento importante si arrivava sempre impreparati, chissà perchè. Però le sorprese non sono ancora finite...a 3 giornate di distanza dalla fine del campionato tutto è fattibile, o quanto meno un obiettivo è raggiungibile, i Play Off che si trasformeranno successivamente in un torneo a se stante dove non conta cosa si è fatto nel torno precedente, lì conta la testa, il cuore, l'intelligenza e la voglia di vincere. E questo obiettivo si trova proprio davanti a noi a soli due punti di distanza grazie ad una duplice impresa che nel giro di 3 giorni i nostri ragazzi sono riusciti a realizzare.

In questo momento vi racconteremo la prima grande impresa che ha dato il via ad un processo interno alla squadra e alla società. Si tratta della gara infrasettimanale che l'ASD Città di Misterbianco ha stra-vinto contro i rivali dell'Aforis C5, che fino a qualche settimana fa lottavano per la promozione diretta in serie C2. Una vittoria che ha regalato un urlo di gioia ai ragazzi dell'EuroClub Belpasso perchè matematicamente promossi e tantissime altre urla tra gli spalti, in panchina, di delirio per una prestazione, quella dei nostri ragazzi, che ha dell'incredibile: quando pensi che è tutto spacciato (solito copione che ha caratterizzato l'intera stagione) qualcosa accade dentro uno spogliatoio, si innesca una miccia che può rendere qualsiasi cosa un'arma micidiale. E così è stato: una partita (che vi andremo a raccontare) che ha visto fischiare l'intervallo da parte dell'arbitro sul risultato di 5 a 2 per la squadra ospite per poi finire 13 a 6 per i padroni di casa. Incredibile!

Una partita iniziata come le altre, come ci eravamo ormai abituati (rassegnati); una partita dal peso enorme per il futuro del torneo, un peso che non basta (solamente all'inizio) a smuovere i ragazzi in campo. Ed infatti subito dopo qualche minuto dal fischio d'inizio l'Aforis si porta in vantaggio anche se per poco tempo perchè Vella accorcia le distanze. Pochi minuti ed il consueto buio tra le maglie della squadra, un momento di amnesia totale, di confusione proietta il risultato sul 4 a 1 per gli ospiti (le facce dei tifosi presenti la dicono lunga: "Ci risiamo, di nuovo la stessa storia!!"), poco altro durante il primo tempo che comunque vede realizzate altre due reti e concludersi quindi sul 5 a 3 per la squadra dell'Aforis C5 (gli altri goal del Misterbianco sono stati messi a segno da De Luca e sempre da Vella - poi costretto ad uscire per infortunio).

TUTTI NEGLI SPOGLIATOI, A RAPPORTO! Pensare che pochi minuti di pausa possano permetterti di sistemare o rovinare quanto fatto è davvero strano. Però qualcosa è stato detto tra quelle 4 mura, qualcuno ha percepito la delusione da parte di tutti per quello che è stato questo torneo e come stava continuando; ed ha deciso di non starci più perchè l'ASD Città di Misterbianco non è quella che è stata vista in questi mesi, ma ben altro e bisognava dimostrarlo. Non c'era occasione migliore e al tempo stesso importante per fare questa dimostrazione perchè da questa partita dipendeva il proseguo in campionato, la corsa verso quell'obiettivo chiamato Play Off.

Si ritorna in campo, carichi, vogliosi di far vedere di che pasta sono fatti i ragazzi in maglia bianco-azzurra. La seconda frazione di gioco inizia con un altro lampo degli ospiti che siglano così la sesta rete (portando il risultato sul 6 a 3), ultima della gara per loro. Da questo momento in poi, come un terremoto che assesta una falda lo stesso è accaduto nei cuori dei ragazzi in campo e in panchina...uno strattone morale che li ha svegliati tutti d'un colpo. E da quel momento lì come direbbe un celebre attore: AL MIO VIA SCATENATE L'INFERNO. Sono bastati 20 minuti di gioco per capovolgere il risultato parziale da 6 a 3 a 13 a 6 con una serie innumerevoli di azioni goal, spesso vanificate e che avrebbero potuto rendere il risultato ancora più pesante. Roba da non crederci. Una partita che ha lasciato gioia tra gli spalti, i tifosi che non riuscivano più a smettere di esultare. Qualcosa di davvero unico, soprattutto durante quest'anno. I goal durante la seconda frazione portano la firma di Saitta (2), De Luca (3), Contarini (2) Torrisi A. (3).

Una vera e propria impresa quella realizzata dai ragazzi del presidente Scuderi che ha permesso loro di presentarsi carichi e convinti al derby cittadino contro lo Sporting Misterbianco (ma non vi anticipiamo nulla...vi parleremo di questo incontro subito dopo!)

tags: