Christian Sortino, giovane attore e orgoglio misterbianchese

Versione stampabileVersione stampabile

Christian SortinoL’ho conosciuto tanto tempo fa, durante una remota campagna elettorale. Ricordo che frequentava in maniera assidua le riunioni e partecipava attivamente a tutte le varie manifestazioni, parlava soprattutto del carnevale, anzi sembrava essere “l’unico punto” del suo programma elettorale.

Poi lo vedevo immancabilmente, ogni anno, felice come un bambino, a seguire i suoni e i carri del rutilante Carnevale di Misterbianco, quello dei “costumi più belli di Sicilia”. Così ho conosciuto Christian Sortino, un giovane misterbianchese, allegro, esuberante, pieno di vita, con una gran voglia di mordere il freno e di raggiungere a passi svelti la meta. Christian ama l’arte, la musica, ed ha una passione infinita per il cinema. Un ragazzo che sin d’allora aveva una suo mission da realizzare, una tabella di marcia da inseguire a perdifiato, un programma chiaro, preciso, deciso. Christian con l’aria gentile del bravo ragazzo che sa il fatto suo, che ha capito il suo cammino, con l’ardente desiderio di intraprenderlo e di percorrerlo fino in fondo, anche se a tratti è accidentato, denso di insidie e di invidie, di sospetti e di trabocchetti, secondo me, può ben rappresentare un esempio per i tanti giovani di casa nostra, che tentano una vita, che cercano la strada, che inseguono un “destino”, tra pietre irte e nuvole dense d’inquietudini e di preoccupazioni. E Christian traccia la via: “Importante è credere in se stessi e nelle proprie capacità. Il traguardo arriverà!”.

E così un bel giorno, all’improvviso, me lo rivedo per le vie di Misterbianco, ancora più felice di un bambino, a raccontare a tutti che anche i sogni possono diventare realtà, e che lui ha realizzato la sua grande passione: il cinema. Con gli occhi densi di luce, Christian è un fiume in piena: «Ho già al mio attivo svariati video-clip che m’hanno fatto conoscere ad un vasto pubblico giovanile e nell’ambito della cinematografia nazionale; oltre a una breve ma significativa presenza sul set del film “Malarazza”. Adesso sono pronto per una nuova ed entusiasmante avventura: sono stato chiamato dal regista palermitano Angelo Faraci a ricoprire un ruolo di spessore nella miniserie televisiva “Ciò che non ti ho detto 2”, in collaborazione con Rai Cinema e Sky, e varie televisioni private. Nel cast sono coinvolti alcuni volti noti del cinema nazionale, con maestranze siciliane, e con la possibilità offerta a tanti giovani che vogliono esprimersi e lanciarsi nel mondo del cinema. – prosegue Christian – La miniserie non è la consueta fiction sulla mafia, ma un progetto tutto siciliano di legalità e di sensibilizzazione, realizzato peraltro in assoluta modestia di mezzi e di risorse. Ma contiene anche un grande valore educativo, un messaggio forte alle nuove generazioni di stare lontano dal male.

E di vivere la propria vita in piena armonia con se stessi e con gli altri. Si tratta di episodi di 30-40 minuti ciascuno, che vedranno impegnati un cast di attori noti, come Giuseppe Lucania, Michele Li Volsi, Antonio Macaluso, Patrizia Tirendi, Pino Scaglione, Totò Borgese, Maurizio Nicolosi, Annamaria Spina, e con la partecipazione della cantante Roberta Bella. Insomma, un parterre di tutto rispetto che farà parlare di se, e che sicuramente avrà successo». Christian non nasconde tutta la sua emozione e la gioia per questa nuova avventura: «Il mio ruolo è quello dell’amico della fidanzata del malandrino. Il progetto del film è avvincente, con l’intento di sensibilizzare i giovani a restare lontani dalla criminalità organizzata». Christian Sortino, come recita il suo trailer personale, ha un volto e un carisma particolare, ed è accompagnato, soprattutto, da tanta tenacia, perseveranza e buona volontà. Gli ingredienti giusti per realizzare i sogni e le aspirazioni d’una vita. Ed essere felici, come Christian Sortino, giovane attore emergente e orgoglio tutto misterbianchese.

Angelo Battiato

tags: