25 Aprile 2017 Celebrata la festa della Liberazione con il conferimento della cittadinanza onoraria ad Alfredo Petrini

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 25 aprile 2017
Giornata densa di ricordi quella con la quale stamani è stato celebrato il 72° anniversario della festa della Liberazione. Il sindaco Di Guardo alle ore 11,00 alla presenza delle autorità civili e militari, ha deposto in piazza Mazzini una corona d’alloro al monumento ai caduti di tutte le guerre e subito dopo sono risuonate le note del silenzio fuori ordinanza.

Il primo cittadino ha quindi pronunciato un breve discorso di commemorazione per coloro che hanno sacrificato la loro vita per la difesa della libertà e democrazia prendendo come esempio il concittadino Orazio Costorella trucidato dalle forze nazifasciste a Poggio di Otricoli per non aver voluto svelare il nascondiglio dei propri compagni partigiani.

Di Guardo ha voluto legare la ricorrenza del 25 aprile al conferimento ad Alfredo Petrini di Nani (Terni) la cittadinanza onoraria del Comune di Misterbianco per aver riportato alla luce il sacrificio e l’atto eroico di questo concittadino, presenti i nipoti Anna ed Orazio Costorella, che dopo 60 anni ha permesso al comune di Misterbianco ed al sindaco dell’epoca Ninella Caruso di richiedere la massima onorificenza alla memoria al Presidente della Repubblica, che poi la concesse nel 2006.

Subito dopo l’intervento del sindaco Di Guardo ha preso la parola Alfredo Petrini ricostruendo quei concitati momenti della guerra di Liberazione e gli ultimi momenti di vita del Costorella al quale ha fatto seguito l’intervento del nipote Orazio e di Giusy Milazzo dell’ANPI Catania.

La consegna della pergamena è avvenuta nella sala matrimoni del Palazzo del Senato, sede storica del comune dove il sindaco ha dato lettura, prima della firma, delle motivazioni per cui è stata concessa la cittadinanza onoraria, alla quale hanno preso parte il Comandante della Teneza dei carabinieri Pasquale Cuzzola, gli ex sindaci Ninella Caruso e Salvatore Saglimbene ed i rappresentanti di Attiva Misterbianco che assieme ad altri cittadini avevano perorato la concessione del riconoscimento.

La cerimonia si è conclusa a Piazza Orazio Costorella dove il vice sindaco Federico Lupo assieme a Petrini ed ai familiari hanno deposto una corona ai piedi del monumento che lo ricorda alle nuove generazioni. foto

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito

tags: