Visita del Commissario straordinario del Comune ad una cooperativa sociale che gestisce un bene confiscato alla mafia

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 03 giugno 2021
Il Commissario Straordinario dott. Salvatore Caccamo, accompagnato dal funzionario sovraordinato ing. Adele Giusto è stato in visita presso il compendio confiscato alla mafia, ubicato in contrada Vazzano del territorio comunale, gestito dalla Coopetativa Sociale Energ-Etica di Catania.

Nel corso della visita il dott. Caccamo si è intrattenuto con i genitori dei ragazzi disabili all’interno della Yurta, dove è stato possibile degustare i prodotti coltivati nella fattoria sociale.
La visita è poi proseguita presso l’attiguo terreno, anch’esso confiscato, dove sono in corso di esecuzione i lavori di ristrutturazione di un vecchio rudere e di riqualificazione dell’area circostante ai fini della realizzazione di una struttura polifunzionale che verrà adibita ad attività produttive per l’inclusione lavorativa in agricoltura sociale, il cui progetto dell’importo complessivo di € 281.781,32 è stato finanziato con un contributo concesso al Comune di Misterbianco dall’Assessorato Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali.

“Un progetto apprezzabile sotto diversi profili - ha affermato il Commissario straordinario dott. Caccamo - in quanto persegue, da una parte, il nobile obiettivo del reinserimento sociale dei ragazzi autistici che vengono impegnati nella raccolta e lavorazione di prodotti della bioagricoltura autoctona e, dall’altra, perché costituisce – ha concluso il dott. Caccamo - un formidabile esempio di gestione e valorizzazione dei beni confiscati, testimonianza di come dove una volta si annidava l’illegalità oggi nasce comunità, bellezza e riscatto morale.”

Il Commissario dott. Caccamo è stato accolto nella struttura dalla Presidnte della cooperativa dott. Claudia Cardillo e dal Presidente della Rete Fattorie Sociali Sicilia dott. Salvatore Cacciola, nonché dallo staff di collaboratori, tra cui gli educatori che seguono con meticolosità e professionalità i ragazzi diversamente abili coinvolti nel progetto “Gli Orti del Mediterraneo”.

La Commissione straordinaria ha reso noto che il Comune di Misterbianco ha in corso di pubblicazione il bando finalizzato all’assegnazione di cinque lotti tra terreni agricoli ed appartamenti con il prioritario e fondamentale obiettivo di rendere concreto l’utilizzo dei beni sottratti alla criminalità organizzata e la loro restituzione alla società civile.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito
O.G.S. n. 55236

tags: