Ultimi sviluppi in ordine all'annosa vicenda della discarica di Tiritì

Versione stampabileVersione stampabile

Rosario CrocettaSpettabile redazione, la presente per portare a conoscenza della nostra comunità di Misterbianco, gli ultimi sviluppi in ordine all'annosa vicenda sui rifiuti e sulla discarica di contrada TIRITI'. All' entusiasmo seguito all'indomani delle approvazioni delle mozioni che chiedevano la revoca dell'ampliamento della discarica prima al Consiglio Comunale di Misterbianco e poi soprattutto all'Assemblea Regionale Siciliana, come se nulla fosse la nuova discarica è entrata regolarmente in funzione accogliendo i rifiuti di mezza Sicilia!!

Mi rendo conto che quello approvato all' ARS è un atto di indirizzo dell'assemblea di cui il governatore CROCETTA potrebbe non tenerne conto, salvo poi spiegare ai cittadini di Misterbianco e Motta che la nostra salute vale meno di quella dei cittadini di Niscemi e dintorni verso cui ha immediatamente adottato un provvedimento di fermo dei lavori del costruendo MOUS, che tanto sa di scambio di cortesia istituzionale nei confronti del M5S assai numeroso all' ARS.

L'auspicio è che, passato questo turno elettorale nel quale il nostro governatore si è mostrato per quello che è, cioè personaggio assolutamente di parte e incapace di mostrarsi super-partes con le qualità di amministratore che dovrebbe avere un presidente di regione (personalmente lo considero inadatto ad amministrare anche un condominio), ripeto l'auspicio è che CROCETTA adotti analogo provvedimento per le nostre popolazioni. Personalmente rimango molto scettico e, le vicende di questi giorni, rafforzano le mie convinzioni. Mi riferisco in particolare a ciò che è accaduto venerdì 7 giugno scorso quando, durante gli orari lavorativi, i dipendenti OIKOS di Catania e Misterbianco hanno tranquillamente partecipato ad una riunione elettorale in via Scammacca a Catania promossa da un onorevole ARTICOLISTA, con tutto il rispetto per i lavoratori precari, ma anche loro sono politici precari perchè oggi di qua e domani di la, per cui spontanei mi sorgono alcuni dubbi.

Il nostro sindaco, nella qualità di controllore del servizio rifiuti, si e' accorto dell'abbandono del servizio di ieri Venerdì 7 di mattina? Ci dobbiamo rassegnare come comunità a pagare il prezzo della salute sull'altare dei posti di lavoro? Gli onorevoli regionali firmatari della mozione all' ARS sono disposti a continuare nella lotta intrapresa a costo di andare contro l'alleato nobile che governa, o si piegheranno alle ragioni di stato? Concludo con una nota di colore. Alla fine della GIORNATA ELETTORALE di ieri, i dipendenti OIKOS hanno potuto rinfrescarsi le idee in una nota gelateria del lungomare cittadino e su chi ha pagato, almeno questo, a noi non interessa. Ancora una volta grazie alla redazione per l'ospitalità.

Serafino Caruso

tags: 

Commenti

Bravo Serafino!!! Disamina

Bravo Serafino!!! Disamina perfetta!!! Solo un piccolo appunto: Si forse per quanto riguarda il MUOS c'e' stato un piccolo scambio di cortesie istituzionali, Anzi parliamo esattamente di ricatto da parte dei 5 stelle nei confronti di Crocetta, in quanto gli hanno bloccato la finanziaria fin quando non avrebbe firmato la revoca del MUOS. Per questo si sono beccati tutti gli epiteti del caso, da "bambini" e tutto il resto, non dimentichiamo pero' che gli abitanti di Niscemi sono da mesi accampati nelle tende e non fanno passare nemmeno un camion a costo di buttarcisi sotto a differenza nostra che a stento riusciamo a racimolare qualche centinaio di manifestanti e qualche televisione privata.

Da qualche tempo pero' la situazione in Regione e' cambiata ed esattamente da quando Crocetta, disperato perche' i 5 stelle non gli votavano la disgustosa legge elettorale da lui voluta e che si e' dimostrata uno scandalo senza gli emendamenti tutti bocciati trasversalmente ai pentastellati, si e' chiuso in uno stanzino coi rappresentanti del PDL e di li a 5 minuti magicamente la legge e' passata.

Cosa voglio dire con questo, che Crocetta non ha piu' bisogno di cortesie istituzionali, come le chiami tu da parte del M5S, perche' da quando si e' fatto raccontare le barzellette a Roma, mi sa tanto che queste cortesie puo' averle dal tuo nuovo partito.

Senza polemica ovviamente, questa e' solo una mia personale lettura dei fatti, avallata pero' da notizie che al nostro gruppo arrivano fresche di giornata.

Magari a questo punto, potresti anche intercedere tu, visto che ormai siete formalmente alleati.

Con affetto

Salvatore Di Martino

Carissimo Salvatore,nella mia

Carissimo Salvatore, nella mia recensione apparsa in questo giornale, non c'era assolutamente la volontà di fare polemica alcuna con il M5S, ma il bersaglio della mia critica, CREDO ABBASTANZA EVIDENTE, rimane il governatore della nostra regione che, RIBADISCO, ritengo sia assolutamente inadeguato al ruolo che ricopre. La mia convinzione è avvalorata anche e soprattutto dai personaggi che stanno alle spalle di Crocetta in particolare uno, lo stesso autore del PATTO SCELLERATO che ha contribuito alla nascita nella scorsa legislatura regionale dell'asse LOMBARDO-PD i cui effetti sono sotto gli occhi di tutti e che nulla aveva di politico trattandosi di un vero e proprio ricatto politico-giudiziario di cui rimase vittima l'ex governatore. Ecco il perché della mia forte preoccupazione in ordine all'attuale guida del governo regionale che, partito sotto gli occhi di grande rivoluzione, si sta rivelando per quello che è UN GRANDE BLUFF. Ecco perché del mio scetticismo che, alla luce di quanto detto finora, la vicenda dell'ampliamento della macro-discarica possa trovare una soluzione positiva per la nostra comunità ed ecco il perché mi farò portavoce presso la deputazione regionale del mio partito perché questo rischio sia scongiurato. In quanto al M5S, se posso esprimerti un mio giudizio assolutamente sincero è che bene ha fatto ad usare l'arma numerica in occasione della vicenda NO-MOUS, e che coerentemente lo stesso ha fatto sulla votazione per la discarica di tiritì (IO ERO LÀ E HO VISTO TUTTO), E CHE SONO SINCERAMENTE DISPIACIUTO PER QUELLO CHE STA AVVENENDO A TUTTI I LIVELLI AL M5S, spero che tutto si appiani sol perché ritengo che negli ultimi 20 anni di vita politica, abbia rapprsentato l'unica realtà positiva che ha costretto la politica a svegliarsi dai torpori auto-referenziali nella quale era caduta. UN ABBRACCIO

Serafino Caruso

Lo so che non c'era

Lo so che non c'era intenzione di fare polemica, infatti ho apprezzato tutto il tuo commento e ho solo puntualizzato quello che forse non conoscevi a fondo delle dinamiche che si stanno sviluppando con Saretto.

Non ti preoccupare per il Movimento, il virus ormai e' stato inoculato, non si parla d'altro che dei nostri temi e a me questo va gia' bene.

Salvatore Di Martino

Pagine