Trasgressioni, pochi vigili e "street control"

Versione stampabileVersione stampabile

Caos via MatteottiSempre difficile e spesso caotico il traffico cittadino a Misterbianco, soprattutto nelle ore di punta e a seguito di piogge come ieri mattina. Le strade strette del centro di una città antica costituiscono già di per sé un grosso problema d’origine, però aggravato dal comportamento di tanti automobilisti che continuano a sostare in curva, in doppia fila e di traverso, occupando buona parte della carreggiata; tra proteste code e scontri verbali.

Il Comandante della Polizia Municipale, Antonino Di Stefano: «Veniamo spesso criticati senza che si conosca la realtà. L’attuale situazione del nostro organico è davvero drammatica: ora siamo appena 30 unità in servizio, compreso il comandante, con una popolazione vicina ai 50mila abitanti in un territorio complesso, mentre eravamo 45 vigili trent’anni fa, con una popolazione ben inferiore e senza tutti gli adempimenti e incombenze nel frattempo aggiunti al controllo del traffico stradale. Un corretto indice prevedrebbe almeno un’unità ogni mille abitanti, quindi dovremmo essere una cinquantina. Inoltre, un collega lascerà il servizio a novembre, un altro a febbraio, e resteremo in 28 unità, con un’altissima età media, con successivi pensionamenti previsti tra cui quello del sottoscritto. Dei vigili in organico, 3 non possono svolgere servizi esterni per motivi sanitari, ed uno è sotto infortunio; a ciò si aggiungano le inevitabili assenze per malattia o per il diritto a riposo settimanale a seguito di servizio festivo. Potete quindi immaginare le nostre condizioni lavorative a fronte delle attese del territorio da servire. Adesso ci aspettiamo un aiuto dal piano di assunzioni previsto dall’Amministrazione, per sopperire almeno in parte ai pensionamenti. E con una “determina” odierna abbiamo deliberato l’acquisto di uno “street control”, una sorta di block notes informatico che ci permetterà di riprendere e sanzionare in movimento le auto in infrazione in assenza del trasgressore. Un sussidio in più per fronteggiare meglio la situazione».

«Il dispositivo “street control” deliberato oggi – ci dice l’assessore Stefano Santagati – rientra tra quei moderni strumenti che possono consentirci di sopperire almeno parzialmente alla forte carenza di organici della Polizia municipale e gestire meglio la viabilità. Nel frattempo, stiamo rinnovando le strisce bianche e blu e predisponendo altri accorgimenti, con un’operazione di larga scala su cui provvederemo ad avvisare e sensibilizzare la cittadinanza. I nostri uffici stanno lavorando al bando previsto dal Piano di assunzioni preannunciato, che entro pochi mesi ci farà incrementare complessivamente la dotazione dei vigili urbani di circa 9 unità, tra esterni e interni, e un passo avanti dovremmo farlo. Ma sono soprattutto i concittadini a doverci dare una mano per superare menefreghismi e inciviltà sulle strade cittadine, che arrecano danni a tutti e non giovano a nessuno».

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
4/10/2017

tags: