Tensione al seggio elettorale "Parente della Presidente è positiva"

Versione stampabileVersione stampabile

Seggio elettoraleUn po’ di confusione ieri in un seggio elettorale di Misterbianco. “Una presidente di seggio è stata immediatamente sostituita ieri mattina perché una parente è risultata positiva al Covid-19 e per lei è scattata la quarantena”, lo conferma a LiveSicilia l’ufficio stampa del comuni etneo.

La ragazza è figlia di un dipendente comunale e nipote di una donna, anche lei impiegata al Municipio, che ha la figlia risultata positiva al coronavirus. L’isolamento domiciliare è stato disposto per i due nuclei familiari in attesa dell’esito del tampone.

Padre e figlia, che ieri si sono recati rispettivamente al seggio e all’ufficio elettorale, sarebbero stati denunciati per aver disatteso le prescrizioni anti-contagio, vista la positività della parente che vive nello stesso palazzo.

Da quanto raccontato dall’ufficio stampa “fare che la dipendente comunale si sarebbe messa in malattia dal lavoro senza informare del contagio della figlia”. E per questo motivo sarebbe stata anche lei denunciata.

Il seggio ieri comunque è rimasto regolarmente aperto: la presidente è stata sostituita dal vicepresidente per tutte le operazioni di voto sul referendum confermativo sul taglio dei parlamentari.

Intanto continuano a crescere i positivi nella cittadina di Misterbianco. Al momento si registrano 26 persone contagiate, un dato che non era stato registrato nemmeno durante il lockdown. Una cinquantina le persone in isolamento domiciliare.

La nota della commissione straordinaria
In relazione agli articoli stampa pubblicati in data odierna relativi al dipendente comunale in servizio presso l’Ufficio Anagrafe risultato positivo al tampone rino-faringeo da Covid-19, si ritiene utile fornire le seguenti precisazioni.

A seguito della notizia, questa amministrazione ha ritenuto di dover immediatamente far effettuare un intervento straordinario di sanificazione dei locali del suddetto Ufficio che è stato esteso anche al Comando della Polizia Municipale in quanto interessato, al pari dell’ufficio anagrafe, alle operazioni elettorali relative alle consultazioni referendarie.

La sanificazione è stata, altresì, estesa ai veicoli dell’amministrazione utilizzati dai citati uffici per le esigenze sopra indicate.

Relativamente alla ulteriore notizia riportata dalla stampa, relativa al caso di una presidente di seggio, sottoposta ad isolamento domiciliare, si precisa che la stessa è stata immediatamente sostituita, in conformità alle disposizioni di legge, assicurando la regolarità della consultazione referendaria nella sezione interessata.

Al riguardo, si precisa, altresì, che nei locali ospitanti i seggi elettorali sono state rigorosamente osservate le prescrizioni di prevenzione della diffusione del Covid-19 (gel disinfettante, uso delle mascherine, distanziamento etc.) e che sono state effettuate operazioni di sanificazione, oltre che nell’aula sede della sezione interessata, anche negli altri ambienti dell’intero plesso scolastico.

Sono state, inoltre, effettuate tempestivamente le comunicazioni di rito al Dipartimento di Prevenzione dell’A.S.P. di Catania secondo le norme protocollari in vigore.

livesicilia.it
21/09/2020

tags: