SUD N.6 inizia la distribuzione (pre)POTENTI PALADINI

Versione stampabileVersione stampabile

SUD
Inizia la distribuzione. SUD è arrivato a Natale. Il nuovo numero sui (pre)POTENTI PALADINI è partito. Fabio Granata, Marco Venturi e la Cgil catanese, all’interno del cartaceo da gustare tra una schiacciata, un bicchere di vino e una tombolata (a qualcuno potrebbe andare di traverso!).

Tutto è iniziato quest’estate, sotto ferragosto. Sud è arrivato a Natale. Quattro mesi sono volati tra conferenze stampa, minacce di querele, notizie e video. Dietro tutto c’è l’impegno di sempre, il giornalismo che parte dalla strada tra indiscrezioni e verifiche nottetempo, percorre ogni diramazione e arriva a raccontare cosa avviene nelle stanze più alte del potere. La zona grigia dove è difficile distinguere mafia, antimafia, gli affari personali, la politica e le complicità.

Antonio Condorelli
Direttore SUD



E all’improvviso ti guardi attorno e scopri che questa “zona grigia” è la Sicilia. Per come appare sotto gli occhi di tutti. E’ stato “normalizzato” ogni comportamento, a chiudere il cerchio, a blindare il sistema, sono scesi in campo quelli che da sempre sono considerati “paladini”, i professionisti dell’antimafia, che passando all’incasso da chi gestisce la cosa pubblica, hanno dichiarato apertamente il loro prezzo. Per non parlare dei parenti di gente ammazzata da Cosa Nostra, che ha fatto un mestiere del cognome che porta. Campano pagati da sospettati di mafiosità, sulla pelle e sul sangue versato dai propri familiari. Questione di scelte. L’appuntamento è al 2011, per noi ogni giorno sarà una battaglia. E’ nostro dovere farlo.

tags: