Sportsmen, una vita per lo sport

Versione stampabileVersione stampabile


Domani sera la consegna dei premi a Pippo Bruno - promotore sportivo, Salvatore Garozzo - rugby e Agata Licciardello - pallavolo,
manifestazione presentata da Paolo Mutton, alle ore 20,30 in piazza Mazzini;
alle ore 18,30 onore ai caduti in guerra e concerto della Banda musicale
"Brigata Meccanizzata Aosta"

Organizzato dall'associazione
Atletica Misterbianco, in collaborazione con l'assessorato comunale allo Sport,
domani sera alle ore 20, in piazza Mazzini, saranno consegnati, per il quinto
anno consecutivo, i premi «Sportsmen una vita per lo sport».
Un'iniziativa che precede come sempre la XVI edizione del trofeo podistico
internazionale «Maria SS. degli Ammalati», che avrà luogo sabato e che intende
valorizzare il lavoro profuso nello sport da atleti e dirigenti locali che negli
anni si sono spesi con sacrificio e passione, dando lustro con i loro successi
al proprio Comune.
Per questa quinta edizione il riconoscimento deciso dalla giuria del premio
andrà a tre personaggi dello sport come Pippo Bruno, attuale dirigente del
pentathlon che iniziò nel 1966 come ciclista affermandosi in campo
dilettantistico anche fuori dalla regione e che da quindici anni è impegnato in
prima fila nel Pentathlon moderno con la polisportiva Albatros, conquistando
numerosi titoli nazionali a squadra e una medaglia d'oro ai Giochi della
gioventù.
Il premio andrà inoltre a Salvo Garozzo, 23 anni, attuale nazionale di rugby che
ha esordito giovanissimo nella Zagara Catania per poi trasferirsi a Treviso,
dove gioca con la Benetton da sei anni. Infine una donna, Agata Licciardello,
tecnico dell'Aspam, dove ha iniziato a giocare a pallavolo per poi raggiungere
nella stagione 86/87 la serie B con la Pallavolo Sicilia e continuare l'attività
agonistica a Enna e Pisa, sempre per giocare nella seria cadetta.

Carmelo Santonocito
La Sicilia giovedì 20/09/01

tags: