Misterbianco... si abbraccia con i bambini di Brindisi

Versione stampabileVersione stampabile

fiaccolataSabato pomeriggio, al Monumentu, nel luogo che fino a qualche settimana fa è stato teatro, durante la recente campagna elettorale, di duri scontri politici, adesso c’erano tutti, vincitori e vinti, c’era il sindaco Nino Di Guardo e la sua nuova Giunta, c’erano molti neo consiglieri comunali, di maggioranza e di opposizione, c’era il movimento “Misterbianco Società Civile”, c’era tutta Misterbianco, a stringersi insieme, tutti uniti, per dire basta alla violenza, alle stragi, alle bombe, alla bestialità.

Misterbianco ha così condannato i tragici fatti di Brindisi, con una cerimonia semplice, ma significativa e commovente. Un minuto di silenzio ed una candela accesa, per ricordare la luce della vita e della speranza che non deve finire mai. “I bambini non si toccano, i bambini sono sacri!”. E’ stato gridato da tutti! La manifestazione è nata dal tam tam delle pagine di facebook e delle telefonate spontanee di tanti cittadini indignati. E tutti sono accorsi in piazza Mazzini, ad esprimere solidarietà a Melissa ed a tutte le piccole vittime brindisine.

“L’ho letto in ritardo altrimenti sarei stato con voi, la candela l’accendo lo stesso e la metto davanti alla mia finestra; Melissa aveva l’età di mio figlio…”, ha detto Antonello. “Volevo esserci! Son passata verso le 19,15 ma ancora non c’era nessuno! Purtroppo avevo un impegno familiare dopo, e non son rimasta ad aspettare... ma con il cuore, ero con voi! A mente serena adesso dico che non bisogna mollare! Non possiamo farli vincere né ora, né mai”, ha detto Enza.

“L’ho saputo tardi per poter essere presente, voglio, comunque, esprimere la mia solidarietà”, ha detto Giusy.
Qualcuno, a fine serata, prova a fare il resoconto dell’iniziativa: “Per chi non c’era...Eravamo oltre un centinaio (senza sopralluoghi della polizia…) come facciamo ad indicarli tutti…da Massimo La Pian a Katia Nicotra, da Pippo Longo a Flavia Iraci, da Carmelo Giuffrida a Carmen Avellino a Cristian Vitrano, quasi tutti gli assessori della nuova giunta e una parte dei neo delegati, Santo Bonanno e Carmelo Bonanno in prima linea con Tiziana e figlia, Marisa Bruno, Licciardello Salvatore, Fortunato Gagliano e Santo Francalanza, Angelo Battiato e nipote, Giovanna Giuffrida e marito, e ancora Santo Mancuso e Alfio Scigliano con la piccola Carla...Pasquale Musarra, Paolo Di Caro, Giacomo La Biunda, Giuseppe Domenico Privitera, e poi tanti cittadini e buona parte dei nostri figli...Domani replichiamo con poesie, poster, foto, cartelloni disegnati con un grande girotondo che abbracci la nostra comunità e quella di Brindisi”.
“Solidali con Brindisi”, Misterbianco si abbraccia, simbolicamente, con i bambini di Brindisi e di tutto il mondo civile.

Angelo Battiato

tags: