Il Principe Felice di Silvio Amato,tratto da Wilde

Versione stampabileVersione stampabile

StabileL'attore Enzo De Caro, autentica stella del teatro, del cinema e della televisione, sarà il protagonista della prima nazionale della favola musicale Il principe felice, tratta dall’omonimo racconto di Oscar Wilde e musicata dal compositore Silvio Amato. L'appuntamento è per domenica 2 agosto alle 21 al Chiostro dei Gesuiti, nell'ambito del prestigioso Festival Notomusica, giunto alla trentaquattresima edizione.

Silvio Amato è autore di celebri colonne sonore di trasmissioni televisione (Centovetrine, La sai l'ultima) e film (I mitici di Carlo Vanzina, Svitati con Mel Brooks, Ti voglio bene Eugenio con Giuliana De Sio e Giancarlo Giannini, Torno a vivere da solo di Jerry Calà), nonché canzoni di successo, come la bellissima "Ti penso", composta per Massimo Ranieri in occasione della quarantaduesima edizione del Festival di Sanremo.

L’esecuzione della novità Il principe felice è affidata a Nova Amadeus Ensemble, direttore Flavio Emilio Scogna, pianista solista Silvia Sinopoli Cappellini, voce recitante appunto Enzo De Caro.

“Il principe felice - sottolinea Silvio Amato - è la favola del donarsi, del togliersi per dare, della felicità dell’altruismo, del privarsi per arricchire. E' questa la grandezza e l’attualità del racconto di Oscar Wilde. questo mi ha spinto a musicare le parole di una favola bella e semplice che ha bisogno solo di essere ascoltata”.

Il principe felice, favola per eccellenza della generosità, è resa fruibile e cantabile dalla musica piena e generosa di Silvio Amato che illustra all’ascoltatore le situazioni e i paesaggi che Wilde descrive nella sua opera. Le note di Amato arricchiscono l’immaginazione, introducono spunti di riflessione, seducono per la loro cantabilità, mischiano generi e suoni estranei alla tradizione colta: il tango e la musica africana. la struggente interpretazione di gabriele lavia rende il principe e la rondine due magnifici personaggi di cui si colgono le inclinazioni e le malinconie.

La frizzante direzione di Flavio Emilio Scogna fa di questa partitura un piccolo gioiello godibile da grandi e piccini.

Oscar Wilde, uno dei più grandi scrittori dell’Ottocento, scrive Il principe felice, assieme ad altri racconti per l’infanzia tra il 1881 e il 1890, dedicandola ai suoi tre bambini. la favola diventa presto famosa per la bellezza della parola e l’importanza del messaggio.

tags: