Controlli anti covid: sanzioni e chiusura di 2 esercizi pubblici a Misterbianco

Versione stampabileVersione stampabile

PoliziaL’attività della Polizia di Stato ha portato alla contestazione di diversi illeciti amministrativi per un totale di 1.832,91 euro.

Continuano i controlli della Squadra Amministrativa della Divisione Pas della Questura di Catania, specialmente incentrati sull’accertamento del rispetto delle norme finalizzate al contenimento della pandemia da Covid-19.

Lo scorso 24 marzo è toccato all’area del misterbianchese, dove è stata controllata una rivendita tabacchi al cui titolare è stata contestata la violazione dell’art. 11 comma 2 e dell’art. 26 comma 1 del Dpcm del 2 marzo 2021, con sanzioni irrogate per per un totale di 400 euro e con l’applicazione della sanzione accessoria della chiusura per giorni 5 poiché le attività non si svolgevano nel rispetto dei contenuti di protocolli e linee guida.

A seguire, gli agenti hanno posto ad accertamenti un parrucchiere/acconciatore del medesimo Centro. Anche qui è stata contestata e sanzionata la violazione alla normativa covid-19 che è costata al titolare una “multa” e l’applicazione della sanzione accessoria poiché non aveva ottemperato all’obbligo di esporre all’ingresso un cartello indicante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno dell’attività.

A seguito di ulteriori accertamenti, infine, è giunto ad esito il precedente controllo del 23 marzo, effettuato in un chiosco/bar di Catania: al titolare è stato contestato l’illecito amministrativo poiché aveva installato e reso funzionante all’interno dell’attività, 1 calcio balilla e 1 carambola senza essere in possesso della prescritta autorizzazione di Polizia per un totale di 1032,91 euro.

In complesso, l’attività della Polizia di Stato ha portato alla contestazione di diversi illeciti amministrativi per un totale di 1.832,91 euro.

catanianews.it
25/03/2021

tags: