Visita cavalieri SMOM a Campanarazzu

Versione stampabileVersione stampabile

Visita Campanarazzu MisterbiancoLo scavo archeologico che ha riportato alla luce l’antica chiesa di S. Maria de Monastero Albo in contrada Campanarazzu è stato meta di una visita guidata dei cavalieri del Sovrano militare ordine di Malta nel corso della giornata dedicata al ritiro di quaresima.

Quest’anno gli aderenti allo Smom su iniziativa dell’avv. Salvatore Saglimbene si sono dati appuntamento all’interno del santuario della Madonna degli ammalati a Misterbianco, dove con l’assistenza di don Pasquale Munzone, cerimoniere arcivescovile di Catania e di don Carmelo Asero Croce pro piis meritis Melitensi si è svolta la preghiera di meditazione in occasione della quaresima.

Subito dopo accompagnati dai volontari della Fondazione culturale Monasterium Album i cavalieri dello Smom hanno potuto visitare lo scavo archeologico rimanendo colpiti dall’ampiezza del tempio ricoperto dalla lava del marzo del 1669 e di come si siano potute conservare all’interno e sotto una coltre di basalto lavico alta dieci metri, altari, pavimento, colonne, cartigli ed intarsi in stile rinascimentale e gotico.

Al termine della visita il vice delegato dello Smom della delegazione di Catania, barone Raffaele Zappalà ha ringraziato la Fondazione Monasterium Album per il lavoro portato ed ha voluto contribuire come Smom alle opere di restauro e manutenzione del sito archeologico. foto

Carmelo Santonocito
La Sicilia
07/04/2017

tags: