Tre giornate per Salvo Basso

Versione stampabileVersione stampabile

Presso il Liceo Scientifico "E. Maiorana" di Scordia la casa editrice Prova d'Autore organizza un convegno di studi sull'opera e sulla figura del giovane poeta scomparso l'estate scorsa.

I tre giorni di convegno di Studi e
Testimonianze sulla figura di Salvo Basso che la casa editrice Prova d'Autore
organizza, a partire da oggi e fino a venerdì, presso il Liceo Scientifico
"E. Maiorana" di Scordia costituiscono l'ultimo, più recente e
spassionato contributo pensato per onorare la memoria del giovane poeta
prematuramente scomparso l'estate scorsa. "Un ragguaglio di pareri critici,
analisi, ricordi e testimonianze - precisa Mario Grasso - anzi, una prima
riunione di amici e studiosi dell'opera letteraria di Salvo Basso".
L'editrice Nives Levan si è infatti avvalsa dei suggerimenti e della
collaborazione delle persone che, in armonia con le ultime volontà dello stesso
Salvo Basso, sono state delegate e legittimate, insieme alla famiglia, ad
onorarne la memoria: Salvatore Paolo Garufi, Mario Grasso e Renato Pennisi;
amici tutti in odor di scrittura. Anzi, come dicevamo, le manifestazioni
"in memoriam" scaturite dal cenacolo dei più intimi non si sono
affatto consumate (come è purtroppo accaduto) in "eventi" a
pagamento: piuttosto lungo alcuni momenti particolarmente intensi. La
commemorazione ufficiale, nel maggio scorso, presso l'Auditorium dell'Ateneo
catanese con le letture di Nino Romeo e di Graziana Maniscalco; poi l'incontro
nell'Aula magna del Liceo "Maiorana" di Scordia n  dello scorso ottobre, a cura di Marcella Argento, Giovanna
Nastasi e Graziella Privitera; infine con l'istituzione del Premio Letterario
Nazionale  "Salvo Basso"
patrocinato dal comune di Scordia. Sarà anzi la stessa Prova d'Autore che curerà,
a proprie spese, la pubblicazione dei due inediti premiati. Vanno lette in
questo contesto le giornate di studio, "senza private né pubbliche
sponsorizzazioni" come ha tenuto a sottolineare lo stesso Mario Grasso - e
i cui atti verranno editi sempre dalla casa editrice catanese. Si comincia
dunque domani (alle 9.00) con  i
contributi,  moderati da Giuseppe
Moncada, dello stesso Mario Grasso, di Carmelo Tramontana, di Marcella Argento,
di Milly Bracciante, di Luccio Privitera, di Stefania Picone e di Giovanna
Nastasi. Giovedì, i lavori della seconda giornata (sempre alle 9.00),
presieduta da Salvatore Paolo Garufi, accoglieranno gli interventi di Rosario
Castelli, di Paola Clara Leotta, di Agata Finocchiaro, di Domenico Trischitta,
di Fabrizio Cavallaio, di Fiore Torrisi e di Renato Pennisi. La giornata
conclusiva di venerdì, coordinata da Marcella Argento, vedrà nella mattinata
le relazioni di Salvatore Paolo Garufi, di Vladimir Di Prima, di Laura Antonella
Raimondo, di Pina La Villa, di Massimiliano Magnano, di Sebastiano Leotta; nel
pomeriggio, con la guida di Renato Pennisi, quelle di Giuseppe Condorelli, di
Giovanni Pasqualino, di Angelo Scandurra e di Antonio Di Silvestro. Alla fine
tutti i convegnisti leggeranno le poesie di Salvo Basso, accompagnati dalle
musiche di Alfio Patti. Tutte le manifestazioni in programma sono aperte al
pubblico.

tags: