Misterbianco, crolli in Chiesa Madre Oggi la consegna dei lavori di ripristino

Versione stampabileVersione stampabile

Chiesa MadreMISTERBIANCO – Si terrà questa mattina la consegna dei lavori di rifacimento e restauro della Chiesa Madre di Misterbianco. Ne ha dato notizia il gruppo consiliare “Guardiamo Avanti” che ha seguito la vicenda fin dalle prime fasi dell’emergenza. L’edificio era stato interessato da crolli e danni agli elementi architettonici a seguito del maltempo dello scorso autunno.

“Si interverrà concretamente – ha commentato il consigliere capogruppo di “Guardiamo Avanti”, Marco Corsaro – sul bene più prezioso e caro a tutti la comunità di Misterbianco per ripristinare le condizioni di sicurezza e restaurarne l’integrità. Ringrazio la Soprintendenza ai Beni Culturali di Catania e il Governo Musumeci per la celerità e l’efficacia della loro azione sinergica, un segnale di fattiva e concreta vicinanza a tutta la città”.

A novembre, infatti, su impulso del presidente della Regione Nello Musumeci e a seguito di una serrata interlocuzione fra l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e la soprintendente di Catania Rosalba Panvini, era stata reperita la somma di circa 90mila euro per compiere interventi urgenti di messa in sicurezza della Chiesa Madre. I tecnici della Soprintendenza, mediante apposita indagine sul campo, avevano accertato il quadro di grave vulnerabilità del monumento.

“Subito dopo i crolli – ha aggiunto il consigliere Marco Corsaro – assieme ai rappresentanti della comunità religiosa abbiamo portato il problema all’attenzione della Soprintendenza e della Regione affinché i disagi per la comunità di Misterbianco, nella fruizione della sua Chiesa Madre, non si prolungassero troppo. Il lavoro degli enti preposti sta ripagando la fiducia della città”.

Saranno presenti alla consegna lavori, oggi alle ore 11 la Soprintendente Panvini, gli architetti Giuseppe Marano e Nicola Neri della Soprintendenza, i rappresentanti di “Guardiamo Avanti”, il parroco Giovanni Condorelli e i tecnici dell’impresa specializzata che si è aggiudicata l’appalto.

qds.it
17/04/2019

tags: