La bedda facciata di "scoli Novi" fatti e rifatti

Versione stampabileVersione stampabile

Scuola A. Gabelli - MisterbiancoIn questi ultimi giorni si sta assistendo a Misterbianco ad un fatto molto strano e inaudito. In via A. Gramsci esiste da parecchi anni la scuola, "I scoli Novi" per noi che abitiamo questo paese. Si può osservare un ponteggio e operai che lavorano alacremente sulla facciata antica di color rosa antico. Giorno dopo giorno la struttura viene distrutta e nessuno parla.

Io da cittadino e da misterbianchese mi chiedo: perché si sta distruggendo la vecchia facciata costruita con tutti i criteri antichi resistenti a intemperie e al passare dei decenni?

Il materiale con cui era stata costruita è molto resistente perché composto da ghiaia rossa e martellato nonché un pizzico di cemento (forse) tanto da renderla più resistente del granito. Ciascuno di noi può andare, ancora a visionare di persona, e rendersi conto se quello che sto affermando è vero. Oggi sono stato li di proposito e ho osservato se lungo la facciata ancora integra, vi fossero delle crepe o alterazioni di qualsiasi natura tanto da giustificare i lavori in corso.

Nessuna scalfitura ma solo i segni di lieve sporcizia o variazione di colore giustificato dagli anni trascorsi. Tutto nella normalità dunque.

Sarà rifatta una facciata nuova? E mi chiedo perché? Da premettere che la ghiaia non potrà più essere utilizzata perché è stata vietata... e dunque? Bastava fare una corretta pulitura anche e soprattutto della pietra bianca e tutto sarebbe rimasto meravigliosamente conservato.

Ma è mai possibile che in questo paese si ha sempre la tendenza di distruggere quel poco di bello che ancora resiste? La mia osservazione è scevra da polemiche che interessano i partiti o i candidati a Sindaco. Vuole essere soltanto un grido di dolore sullo scempio che si sta svolgendo.

Enzo Messina

tags: