Il misterbianchese Daniele Caldarera campione italiano di arti marziali miste

Versione stampabileVersione stampabile

Daniele CaldareraMisterbianco orgogliosa di un’altra “eccellenza” locale emergente, campione d’Italia in una disciplina sportiva. Al “Palatorrino” di Roma, nel 10° campionato italiano di “Mixed martial arts” (Mma), organizzato dalla Federazione Italiana Grappling Mma - unico organismo riconosciuto dal Coni per la pratica delle “arti marziali miste” in Italia - oltre 300 atleti da tutta Italia hanno dato vita a un avvincente torneo, misurandosi sulla lunghezza delle due riprese da tre minuti a match.

Il misterbianchese Daniele Caldarera, ventiduenne atleta del “Fight 360 Team”, ha “sbaragliato” il tabellone della categoria “piuma-66kg”, vincendo quattro incontri che gli valgono la conquista del titolo italiano. Il risultato del giovane etneo arriva a quasi due anni dalla sua ultima apparizione agonistica, ed è un “ritorno” in grande stile. Caldarera ha vinto tutte le riprese dei match disputati, 24 minuti complessivi contro avversari di livello, incluso l'attuale detentore della Coppa Italia Francesco Lo Galbo, avversario ostico battuto per giudizio unanime.

Adesso inizia la scalata al “ranking”, per ottenere una meritatissima convocazione in Nazionale federale e tentare la strada degli “Europei” e “Mondiali dilettanti Immaf”.

A marzo 2017, Misterbianco era stata prescelta quale prima città siciliana ad ospitare un “galà” serale di questo sport che riscuote crescenti successi tra gli appassionati nel nostro paese; disputato da due atleti all'interno di una “gabbia” di protezione, all'interno della quale possono utilizzarsi tutte le tecniche tipiche delle arti marziali. Il più completo sport da combattimento “a contatto pieno”: un mix di pugilato, boxe thailandese e lotta, una disciplina erede del “Pancrazio” dell’antica Grecia e diffusa anche come allenamento delle forze di Polizia e militari.

Roberto Fatuzzo

tags: