Di notte depositava, di giorno spianava

Versione stampabileVersione stampabile

Scoperta una discarica di materiale inerte tra le vie Lenin e Amenano di Lineri, denunciato il «gestore» Tremila mq di rifiuti di ogni genere con uno «spessore» di tre metri

Una discarica abusiva di oltre tremila metri quadri è stata ieri mattina posta sotto sequestro dalla squadra ambientale dei vigili urbani, dopo una serie di appostamenti.
Si tratta della più importante operazione di repressione e tutela ambientale del territorio a seguito di una azione avviata dall'amministrazione comunale lo scorso settembre per debellare le montagne di rifiuti che spesso vengono abbandonate sui cigli delle strade secondarie.
La discarica abusiva scoperta a Lineri (Foto Palmeri)In questo caso sembra proprio che la discarica abusiva poteva contare su un vero e proprio gestore, il quale aveva il compito in orari diversi di livellare il terreno in modo da non dare nell'occhio e nel contempo pretendere in cambio il pagamento del servizio prestato.
Una impresa a tutti gli effetti sorta al di fuori del centro abitato di Lineri, tra le vie Lenin e Amenano, su un terreno lavico che non si presta a simili operazioni, se non prima di una completa impermeabilizzazione del sito.
La pattuglia dei vigili aveva da qualche giorno scoperto l'abuso, ma gli appostamenti non avevano dato alcun frutto dal momento che le operazioni di scarico avvenivano quasi sempre la sera.
Ieri mattina l'ennesimo controllo che ha portato alla denuncia di B. F. per violazione della legge Ronchi a seguito dell'attivazione di una discarica abusiva oltre al deposito di veicoli dimessi ed al sequestro dell'intera area dove da una prima stima il livello dei rifiuti depositati è di circa tre metri. I vigili hanno colto il trasgressore in flagranza di reato in quanto con l'uso di una pala meccanica stava provvedendo a livellare i rifiuti che erano stati depositati.
In quest'ultimo mese diversi sono stati gli interventi di repressione operati sul territorio, dove le microdiscariche sorgono ogni giorno benché l'amministrazione abbia invitato con un appello pubblico a conferire i rifiuti nelle discariche autorizzate o nei punti di raccolta degli inerti predisposti dal comune. "Avevamo fatto appello a tutti i concittadini - ha detto l'assessore all'Ecologia Franco Galasso - affinché si collabori nell'azione di tutela dell'ambiente, ma nel contempo abbiamo attivato una speciale pattuglia in borghese che ha il compito di sorvegliare e reprimere ogni abuso. L'operazione odierna è il frutto di una azione che tende a scoraggiare simili comportamenti ed a mantenere pulito il territorio - conclude Galasso -contribuendo così a pagare meno per lo smaltimento e la pulizia."
Il Comune nel contempo sta censendo tutte queste aree, molte delle quali sorgono su terreni abbandonati o ai margini di strade secondarie, sottoponendole ad un continuo controllo quotidiano.

La Sicilia - 16/10/2002
Carmelo Santonocito

tags: