Un pari al...pepe. La C5 pareggia a Grammichele

Versione stampabileVersione stampabile

La C5 Misterbianco esce imbattuta dal campo di Grammichele alla fine di una paltita al cardiopalma. Bat-Messina firma il sospirato pareggio. Grande prova dell'estremo di casa.

Calcio
a 5. Campionato serie D.

III
Giornata: Carafa -C5 Misterbianco: 3-3.

C5
MISTERBIANCO: Rosaeli, Mastroeni, Bruno, Sapienza, Nicotra, Tomaselli, De
Pasquale, Laudani, Torrisi, Messina, Cucinotta, Triscari. All.
Messina F.

CARAFA
GRAMMICHELE: Chiavè, Scapellato, Fretta, Spigolo, Lirosi, Astuto, Drago,
Mancuso, Modica, Garofano, Randazzo. All. Cultrona.

ARBITRO:
Cirino Longo di Catania.

RETI:
Tomaselli, Di Pasquale, Messina (C5). Garofalo (2), Drago.

GRAMMICHELE.
Infuocato pareggio della C5 sul difficile campo di Grammichele nel corso
di una gara (comunque assai corretta) che l’ha vista sempre in vantaggio almeno fino al
2-1. La squadra di casa ha pure “rischiato” di vincere visto che a pochi
minuti dalla fine conduceva con un gol di vantaggio. La C5 non ha certo
demeritato ma si è trovata opposto un quintetto che ha saputo chiudersi a
riccio per difendere il vantaggio. Una difesa che per fortuna è saltata grazie
alla sventola di Messina che ricordandosi di essere il capocannoniere dello
scorso torneo, ha trovato tempo e angolo per battere Chiavè. L’estremo di
casa è anzi stato il protagonista indiscusso
della gara, esibendo una forma smagliante e negando in più di una occasione la
rete ai biancazzurri, compreso, a tre minuti dal fischio finale, il tiro libero
parato a Tomaselli. Sabato prossimo la C5 ospita al Palatenda di Piazza Mercato
la Città di Paterno: uno dei tanti derby del girone B. Inoltre alla fine della
partita della prima squadra “battesimo del calcio” per i piccoli allievi
della C5, opposti nel Campionato Esordienti, alla S. Saverio di Catania. "Times New Roman";mso-ansi-language:IT;mso-fareast-language:IT;mso-bidi-language:
AR-SA">GiCo

tags: